Vuoi la tua pubblicità qui?
26 Novembre 2022

Pubblicato il

Stefano Pedica (Pd): “Dal 6 marzo a Roma siamo tutti Giachetti”

di Redazione
"Chi perde le primarie non scappa ma dà una mano. Con le primarie è nato un nuovo Pd, che si è rimesso in discussione"

"Renzi ha ragione: chi perde le primarie non scappa ma dà una mano. Dal 6 marzo a Roma siamo tutti Giachetti. Siamo pronti a far vincere il nostro candidato ma non bisogna perdere neanche un minuto. E' necessario organizzare subito una campagna elettorale unitaria e fare tesoro di tutte le energie e del patrimonio di idee che abbiamo messo in campo per le primarie". E' quanto afferma Stefano Pedica del Pd. "Giachetti e il commissario Orfini convochino subito una riunione – sottolinea Pedica -. Con le primarie è nato un nuovo Pd, un partito che dopo le vicende di Mafia Capitale si è rimesso in discussione ed è tornato con coraggio sul territorio per parlare con la gente. Da parte mia c'è tutto l'impegno per continuare il lavoro iniziato nelle scorse settimane e portare Giachetti in Campidoglio".

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo