Romics 2015. Gli appassionati del fumetto alla Fiera di Roma

3

A distanza di 14 anni dalla sua prima apparizione torna la manifestazione Romics 2015, edizione primaverile, che si svolgerà nel polo fieristico di Roma.

Romics nasce con l’intento di riunire tutti gli appassionati del settore – fumetti e games – fornendo eventi, mostre e attività tutte legate alla loro grande passione. Principale punto di rifermento, in breve tempo è diventato un appuntamento imperdibile e molto frequentato tanto che si è reso necessario ampliare l’appuntamento annuale di ottobre con un secondo appuntamento primaverile.

4 padiglioni suddivisi in tematiche principali: G.E. games entertainment, padiglione interamente dedicato ai video giochi, presentazione delle nuove proposte, giochi di ruolo, prove e sfide. Il visitatore potrà provare i videogiochi presentati tra le novità e i vecchi cavalli di battaglia. Confermata anche la presenza delle maggiori scuole specializzate nella produzione e formazione per futuri Gamers.

Il padiglione Comics che comprende l’officina del fumetto, editoria e collezionisti. Qui sarà possibile partecipare a convention e tavole rotonde di confronto tra gli “addetti ai lavori”. Occasione di confronto e scambio di idee a cui tutti possono partecipare tramite anche lezioni sul fumetto e l’animazione in generale. 

Padiglione Movie village: tutti i bambini hanno sempre amato i supereroi sia in passato che nella contemporaneità. Oggi i supereroi la fanno da padroni al cinema con colossal che rivisitano le loro gesta e con effetti speciali sempre più spettacolari. In questo padiglione si può trovare tutto questo, con la proiezione di anteprime dei film più attesi e i retro scena degli effetti speciali utilizzati nelle produzioni stesse con l esibizione di materiali scenici. Degno di nota è la sala allestita con le armature di Iron Man.

Il Pala Romics potrebbe essere considerato il padiglione principale. Qui in programma grandi eventi, proiezioni, musica e l’attesissimo Cosplay. Per chi non avesse mai partecipato ad eventi fieristici come questo, è doveroso spiegare su cosa verta il Cosplay. Il nome deriva dalla contrazione delle parole Costume Player, traduzione giocatori di costumi. Già questa spiegazione potrebbe dare un’idea dell’evento e di cosa tratti. Vestire i panni del proprio eroe dei fumetti interpretandolo nell’abbigliamento e nei modi. Insomma questo è l’angolo della creatività per tutti gli amatori del genere sia per chi si cimenta nella produzione che per chi è semplice spettatore. Impressionante il numero dei partecipanti che si è susseguito in questi anni. I vincitori saranno premiati con la partecipazione al World Cosplay Summit in cui rappresenteranno l’Italia nella manifestazione mondiale.

Un occhio di riguardo anche per i piccoli appassionati del genere che, sia sabato che domenica, potranno sfilare all’interno del padiglione 5 vestiti in maschera. Insomma un carnevale in ritardo di qualche mese ma dopotutto per i bambini è sempre tutto concesso.

Insomma l’appuntamento è a partire dal 9 aprile fino al 12. Il divertimento è assicurato.