16 Giugno 2021

Pubblicato il

Roma, Magliana: Sgombero insediamento abusivo con baracche, auto e cani

di Redazione

L'insediamento è sorto nell'area tra via Asciano e via Pian due Torri, presso il viadotto della Magliana

"È in corso una importante operazione di sgombero di un insediamento abusivo sorto nell'area golenale del Tevere tra via Asciano e via Pian due Torri, presso il viadotto della Magliana. L'intervento è frutto dell'intenso lavoro dell'Ufficio Speciale Tevere istituito dall'Amministrazione Capitolina su proposta dell'Assessorato alla Sostenibilità Ambientale per coordinare le competenze di circa 10 diversi uffici ed enti e per permettere azioni concrete di lotta al degrado come quella di oggi.

La Polizia locale di Roma Capitale sta eseguendo le operazioni di sgombero mentre per la rimozione di baracche e rifiuti sono state attivate le competenze che la Regione Lazio ha sulle aree golenali del Tevere". Lo scrive su Facebook Pinuccia Montanari, assessore capitolino all'Ambiente.

Al momento dello sgombero, spiega Montanari, "il campo era semivuoto e molte baracche erano abbandonate. La Polizia Locale ha censito 29 persone che si sono allontanate spontaneamente. Due gatti e due cani sono stati trasferiti al canile di Muratella. I cani sono dotati di microchip e ciò consentirà di provare a rintracciare i proprietari. All'interno del campo sono state ritrovate anche cinque auto senza targa e un'auto con l'assicurazione contraffatta il cui proprietario è stato individuato e denunciato.

Da anni situazioni di degrado umano, sociale ed ecologico come quella affrontata oggi arrecano danni all'ambiente e disagi alla città. Per noi il fiume Tevere è il cuore di Roma, luogo di natura, storia e bellezza. Per questo siamo fortemente impegnati in una complessa attività di coordinamento tra competenze e uffici per recuperarlo ad una dimensione di normalità, legalità e decoro".   (Dire) (Foto di repertorio)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento