13 Aprile 2021

Pubblicato il

Roma, Ai domiciliari per Stalking minaccia l’ex via Whatsapp: in carcere

di Redazione

Pensava di poter aggirare il divieto di comunicare con l'ex inserendo nello stato di Whatsapp una frase minacciosa, ma finisce in carcere

Per fare arrivare un 'segnale' all'ex compagna aggira l'ordinanza del giudice inserendo, nello stato di whatsapp, una frase minacciosa. L'uomo, un 40enne romano, da alcuni giorni era agli arresti domiciliari proprio a causa dei suoi comportamenti persecutori nei confronti della ex e il Giudice, nella sua ordinanza, gli aveva espressamente vietato di comunicare con qualsiasi mezzo, anche informatico, con la vittima; lo stalker ha però pensato di poter aggirare il divieto inserendo, nella stato di whatsapp, una frase in cui annunciava di essere libero e che era finito il tempo del perdono ed era iniziato quello della vendetta.

È stata la stessa vittima ad accorgersi del messaggio subliminale e, temendo ancor di più per se stessa e i suoi figli, si è rivolta alla Polizia di Stato.

Gli agenti del commissariato Primavalle, diretto da Angela Cannavale, dopo aver verificato la notizia, hanno informato il Tribunale che, ritenendo inidonee le altre misure, ha disposto che l'uomo venisse tradotto presso il carcere più vicino. Gli stessi investigatori hanno eseguito l'ordinanza e condotto lo stalker presso il carcere di Regina Coeli. Cosi' in un comunicato la Questura di Roma. (Ag. Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento