Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Novembre 2021

Pubblicato il

Quartiere San Paolo, continua l’emergenza degrado

di Redazione
Una mail recapitata da una cittadina al presidente del Municipio VIII Andrea Catarci

Continua l’emergenza degrado in Municipio VIII, e in particolare nel quartiere di San Paolo in cui, come abbiamo recentemente testimoniato, cittadini e residenti, insieme al Comitato di Quartiere si stanno attivando per contrastare fenomeni che scatenano, tra i residenti, insicurezza.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Proprio ieri, una cittadina, ha inoltrato una mail al presidente Andrea Catarci. La mail è stata successivamente recapitata alla redazione di Romait, con tanto di foto allegate, a descrizione di quanto stiamo raccontando.

“Come può verificare dalle foto allegate – si legge nel testo della mail – scattate stamane (e cioè ieri, ndr) alle ore 8.30, dopo il passaggio presunto tale del Camion di raccolta rifiuto della ditta  incaricata (…) siamo a parlare dei secchi di raccolta dell'immondizia posizionati all'altezza del civico 274, ove stazionano i materassi in foto, da prima di Pasqua, oltre ad altro mobilio di vario genere”.

“Inoltre – prosegue il testo della mail – alla fine di viale Giustiniano Imperatore è stata realizzata negli anni passati una modesta area verde, da sempre incolta (erba alta, vetro e quant'altro, nonché presenza evidente di escrementi umani). Da qualche anno, poi, sono presenti in forma stanziale numero 7 roulottes (di proprietà di Sant'Egidio),  di cui 2 inabitate,  e numero 4 automobili abbandonate in evidente stato di abbandono con vetri rotti e senza certificato assicurativo esposto. All'interno di alcune di queste automobili è presente, in pianta stabile, un nucleo familiare di etnia "sinti" formato da 4/ 6 persone con 2 minori non scolarizzati in evidente stato di disagio”.

“Per cui – prosegue la cittadina residente a San Paolo – l’area sopra citata è divenuta per i residenti impraticabile”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo