21 Ottobre 2021

Pubblicato il

Pasquino scrive lettera di Buon Natale alla bambinella Virginia

di Redazione
Per la sindaca di Roma è stato scritto un componimento "anonimo" ritrovato sotto la famosa statua nei pressi di Piazza Navona

Per la sindaca di Roma è stato scritto un componimento "anonimo" ritrovato sotto la famosa statua nei pressi di Piazza Navona

Buon Natale da Pasquino alla bambinella Virginia: arrivano oro, incenso e Marra

Assisa sullo scranno ch'è er più arto

Dell'Eterna Città, stai sola e muta

Ripensi che nun dovevi fa' quer sarto

Che era mejo si nun stavi là seduta.

 

Te dicevamo: “Lascia fa', è 'na città tentacolare,

T'ammanta co' n' abbraccio ch'è de morte

Qui tanti c'hanno intruppato, e il malaffare,

Ja fatto fare la tua stessa sorte.

 

Sei venuta pensando de cambiare,

“Io so' grillina – dicevi – e metto a frutto

Ciò che Beppe m'ha detto poi di fare:

“Tu fa' l'onesta e lascia perde tutto

 

Le buche, li tombini, la monnezza

Ce pensa Marra, quello è un paraculo.

Intanto è uno che rubba con destrezza

Poi se nun va, se becca 'n vaffanculo”.

 

Te sei fidata, Virgì, è lì sbajavi

T'è rimasto da dà le dimissioni

Er Popolo ha capito che bluffavi

Che t'eri circondata de cojoni.

 

Devi ancora imparà, sei 'na creatura

Pe fare er sindaco e per andà lontano

Nun bastava de cambià consijatura

Ma te dovevi da sporcà solo le mano!

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo