24 Giugno 2021

Pubblicato il

M5s Roma: Municipi approvano all’unanimità regolamento pittori

di Redazione

"E' previsto l'espletamento di una prova pratica per garantire l'assegnazione delle postazioni solamente a chi dimostrerà di possedere le doti artistiche necessarie"

“Nel corso dell’ultima seduta congiunta tra commissione Cultura e commissione Commercio, assieme ai Municipi e ai commissari, abbiamo definito nel dettaglio i contenuti della delibera contenente il ‘Regolamento per lo svolgimento delle attività di pittore, ritrattista, caricaturista e di altre attività nel campo delle arti figurative su area pubblica nel territorio di Roma Capitale’, che sarà oggetto di votazione da parte dell’Assemblea Capitolina nelle prossime settimane”.

Così la presidente della commissione Cultura, Politiche giovanili e Lavoro di Roma Capitale, Eleonora Guadagno (M5S). “Il regolamento, protocollato nella prima decade di gennaio e reso disponibile al commissario ad acta che ne ha deciso l’adozione, rappresenta il frutto di un percorso di condivisione e partecipazione con tutti i soggetti interessati e, diversamente da altre fonti regolamentari proposte da altre forze politiche, ha ottenuto l’approvazione unanime da parte dei Municipi romani.

Roma Capitale – spiega – disporrà di un unico regolamento per tutti i Municipi, i quali potranno godere di totale autonomia nell’individuazione delle posizioni ritenute più strategiche. Si assisterà, in questo modo, a un vero e proprio rilancio delle aree più degradate, attraverso la riqualificazione delle stesse e la repressione di qualunque forma di commercio abusivo. Inoltre, la selezione degli artisti secondo criteri tecnici di qualità e competenza consentirà un innalzamento dell’offerta e un’adeguata opera di prevenzione finalizzata a scongiurare truffe e raggiri nei confronti di cittadini e turisti”.

Per Guadagno, infine, “il nuovo iter di selezione prevederà l’espletamento di una prova pratica volta a garantire l’assegnazione delle postazioni solamente a chi dimostrerà di possedere le doti artistiche necessarie per l’espletamento delle attività in oggetto. In tal modo, l’intero territorio potrà beneficiare di un’offerta artistica qualitativamente superiore rispetto a quella attualmente deregolamentata”.

 

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento