Vuoi la tua pubblicità qui?
25 Gennaio 2021

Pubblicato il

La Virtus Roma sbanca Biella 73-79 grazie a una clamorosa rimonta

di Redazione

Per i capitolini decisiva la fiammata nell'ultimo quarto, dopo essere stati in svantaggio per tutta la partita

All’Hype Forum di Biella, nella terza giornata del campionato di serie A2 (Girone Ovest), arriva la seconda vittoria stagionale per la Virtus Roma, che si impone 73-79 su Biella. I capitolini, dopo la brutta prestazione di Bergamo, erano chiamati ad un repentino cambio di marcia per dimostrarsi sin da subito quella squadra da A1 da tutti pronosticata. La prima vittoria in trasferta è dunque arrivata ed è di fondamentale importanza, pur sapendo che Roma è ancora una squadra nel mezzo del proprio sviluppo, soprattutto nella metà campo difensiva. La Virtus è riuscita infatti a superare Biella soprattutto grazie ad una vera e propria fiammata in un quarto quarto da 27 punti, guidata dalle giocate di Nic Moore; dopo aver concesso 49 punti nel primo tempo ed aver toccato il -16 nel terzo periodo. 

Pallacanestro Biella 73 – 79 VIRTUS ROMA (26-21; 23-20; 14-11; 10-27)
Pallacanestro Biella: Harrell 19, Chiarastella 3, Torgano 3, L.Saccaggi 15, D. Sims 17, Pollone 1, Nwokoye 0, Vildera 4, Wheatle 11, Bertetti.
Coach: Michele Carrea
VIRTUS ROMA: Moore 18, Chessa 5, Santiangeli 5, H.Sims 14, Landi 7, Alibegovic 12, A.Saccaggi 2, Baldasso 6, Sandri 10.
Coach: Piero Bucchi

LA PARTITA
Roma parte decisamente in salita, e dopo 2′ di gara è già sotto 8-0. A vestire i panni del salvatore della patria è l’inaspettato Daniele Sandri, che segna 8 dei primi 10 punti virtussini; tuttavia, Biella non ha problemi a mantenere il vantaggio con Harrell (11 nel quarto) e Wheatle (8), e chiude il primo quarto sul 26-21.

Nel secondo quarto il copione non cambia: la Virtus non difende e i padroni di casa hanno vita facile, costruendo buoni tiri e realizzando con ottime percentuali (7/14 da tre), arrivando a toccare la doppia cifra di vantaggio sul 39-27. Coach Bucchi è costretto a chiamare timeout per scuotere i suoi giocatori, i quali rientrano bene sul parquet e rispondono con un parziale di 0-9 per il 39-36. Sul finire del primo tempo però Biella si risveglia e riesce a tenere Roma lontana: si va all’intervallo sul 49-41

La Virtus che torna dagli spogliatoi è sempre la stessa, ed anzi riesce a fare anche peggio in attacco, con soli 11 punti nel terzo periodo. Biella tocca il +16 (63-47), ma di lì in poi si inceppa e chiude il terzo quarto sul 63-52.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nel quarto ed ultimo quarto Roma si accende e compie una miracolosa rimonta. La difesa (zona 3-2) sale di intensità e l’attacco ne beneficia, anche grazie alla stanchezza dei padroni di casa: la Virtus sfodera un parziale di 2-19 e con una tripla di Chessa trova il primo vantaggio della partita verso la metà del quarto, sul 65-66. La fiammata della Virtus apre le porte ad un finale in volata, che vede protagonista un Nic Moore versione ‘clutch’ (11 punti nel quarto quarto). Il playmaker americano, sino ad allora spento, si carica l’attacco sulle spalle e conduce la Virtus Roma alla vittoria, grazie anche alla sua freddezza ai liberi. Al suonare della sirena finale il punteggio recita Biella 73 – 79 Virtus Roma.

Il commento di coach Piero Bucchi al termine del match: «Sono stati bravi i miei ragazzi a riuscire a ribaltare una partita che sembrava nettamente in salita. Nell’ultimo quarto abbiamo dimostrato grande lucidità e carattere, che era ciò che ci serviva per portare a casa la partita contro una squadra che ha messo tantissima intensità e aveva la nostra stessa voglia di vincere. È stata una partita sicuramente dura ma una vittoria importante dopo la sconfitta di domenica scorsa».

Vuoi la tua pubblicità qui?
Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento