Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Settembre 2022

Pubblicato il

Inps e falsi rimborsi, attenzione alla nuova truffa che sta girando in rete. I consigli per non abboccare

di Simone Fabi
L'Inps segnala i nuovi tentativi di truffa spacciati per falsi rimborsi che stanno girando in rete negli ultimi giorni
inps
L'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS)

Numerose segnalazioni riscontrate negli ultimi giorni. Diversi utenti segnalano l’arrivo sulla posta elettronica di presunte mail trasmesse dall’Inps, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Le comunicazioni promettono rimborsi economici, in virtù di errori riscontrati in alcuni pagamenti. La richiesta prevede un aggiornamento di coordinate bancarie o un bonifico immediato da effettuare, per evitare brutte sorprese o sanzioni.

ruffe online inps fac simile 1

Di che si tratta

Sono in corso nuovi tentativi di truffa spacciati per falsi rimborsi o notifiche di pagamenti. Si tratta in realtà di tentativi di truffa, all’interno dei quali i mittenti millantano una falsa necessità per l’Inps, con tanto di logo e linguaggio ambiguo, per trarre in inganno il destinatario del messaggio.

A lanciare l’allarme è proprio l’Inps, Istituto dal quale arriva la segnalazione di questa nuova ondata di email, al fine di migliorare prudenza e stato di attenzione da parte degli utenti.

Si tratta di spiacevoli inconvenienti che coinvolgono sovente l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale e altre realtà, come l’Agenzia delle entrate o altri organi dello Stato. Realtà spesso puntate e vittima di hackeraggio, con truffatori che sfruttano nomi noti per compiere atti deplorevoli.

Consigli utili

Innanzitutto l’Inps ricorda che non invia tali comunicazioni tramite l’utilizzo di mail e non trasmette allegati in formato “.exe”. Inoltre, non sono previsti link nel corpo delle comunicazioni che vengono inviate.

Si raccomanda prudenza dunque, ricordando di evitare clic su eventuali collegamenti esterni, mostrati in e-mail o rispondendo a fantomatici sms presumibilmente trasmessi. Si ricorda di verificare sempre il mittente della comunicazione e, laddove sorgesse qualsivoglia dubbio, consultare, sul sito dell’Inps, “Attenzione alle truffe”. E’ un vademecum periodicamente aggiornato con la presenza di recenti segnalazioni pervenute.

Inps ricorda che per eventuali necessità o dubbi è possibile consultare il contact center (803.164 da fisso, 06.164.164 da cellulare) o verificare eventuali segnalazioni sui profili social ufficiali dell’Istituto.

 

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo