21 Settembre 2021

Pubblicato il

Il violinista francese Théo Ceccaldi alla Casa del Jazz

di Redazione
La diciannovesima edizione del festival franco-italiano di Jazz e musiche improvvisate "Una striscia di terra feconda"

Una produzione "Una striscia di terra feconda" festival franco italiano di jazz e musiche improvvisate XIX edizione, con il sostegno di Mibact / Miur / Ministero Francese /Teatro dell'Ascolto/ Siae / AJC/ Institut Français/ MIdJ/ I-Jazz, Conservatorio di Santa Cecilia / FCM / Sacem / CCP / CNV / Jazz migration.

Vuoi la tua pubblicità qui?

La diciannovesima edizione del festival franco-italiano di Jazz e musiche improvvisate "Una striscia di terra feconda", direzione artistica di Armand Meignan e Paolo Damiani, inserito all’interno di “La Francia in scena”, la stagione artistica dell'Institut français Italia, è realizzata su iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, con il sostegno dell'Institut français e del Ministère de la Culture et de la Communication, della Fondazione Nuovi Mecenati, della Sacem Copie Privée, della Commissione Europea (Creative Europe) e del Ministero dell'Istruzione italiano dell'Università e della Ricerca, Afam (MIUR, Afam) si concluderà lunedì 27 giugno alle ore 21 alla Casa del Jazz con un'importante residenza d'artista, progettata dal festival insieme all'Institut français Italia, Ambasciata di Francia in Italia, Siae, AJC, MIdJ (Associazione nazionale musicisti jazz), Fondazione Musica per Roma e Casa del Jazz. 

L'obiettivo è sostenere l'incontro tra artisti di diversa provenienza, in progetti originali da proporre sulla scena internazionale. Sono due i compositori-interpreti invitati per l'occasione, il violinista francese Théo Ceccaldi ed il sassofonista Carmelo Coglitore, selezionato da MIdJ tramite concorso nazionale: la giuria, composta da Paolo Damiani, Franco D'Andrea, Danilo Rea e Francesco Ponticelli ha individuato in Coglitore il partner ideale per collaborare con Theo Ceccaldi. I due musicisti hanno quindi invitato Costanza Alegiani, Roberto Negro, Gabriele Evangelista e Fabrizio Sferra a formare un inedito sestetto che proverà alla Casa del Jazz dal 24 giugno  le originali partiture da essi composte per l'occasione. Infine lunedi 27 giugno il concerto che  fa da anteprima a Summertime, la rassegna estiva di concerti nel parco della Casa del Jazz.

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55

               

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo