17 Settembre 2021

Pubblicato il

Gli Stadio dal vivo con “Miss Nostalgia” e altri brani inediti

di Redazione
“Miss Nostalgia” si può definire il disco della maturità artistica, “la summa del lavoro e delle esperienze fatte fino a qui”

Gli STADIO, dopo la vittoria di Sanremo e il tutto esaurito del tour nei teatri, tornano dal vivo con una serie di concerti che, lunedì 11 luglio ore 21,00, al Cavea Auditorium Parco della Musica di Roma. Si ricorda che durante tutta la stagione estiva si avranno concerti fino al mese di settembre. Lo spettacolo avrà un nuovo “allestimento poetico,  a cielo aperto” e sul palco ci sarà la presenza di una corista.

Gli Stadio eseguiranno dal vivo i brani inediti tratti dall’ultimo album “Miss Nostalgia” e riproporranno i loro successi, ripercorrendo così più di trent’anni di carriera musicale. L’album “Miss Nostalgia”, 15esimo album di studio della band bolognese, prodotto da Saverio Grandi e Gaetano Curreri e pubblicato lo scorso 12 febbraio, è entrato direttamente al terzo posto della classifica ufficiale.

“Miss Nostalgia” si può definire il disco della maturità artistica, “la summa del lavoro e delle esperienze fatte fino a qui” ha dichiarato Curreri. Molti i brani inediti da ricordare: “Miss Nostalgia” che racconta il sentimento che più ci accompagna  nella vita; “Tutti contro tutti” ballad interpretata da Gaetano con un incursione di Vasco e naturalmente  “Un giorno mi dirai”,  il brano  che ha vinto Sanremo.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Gli Stadio, nati con Lucio Dalla, hanno incrociato la storia musicale di straordinari colleghi (da Lucio Dalla, a Luca Carboni, a Vasco Rossi)  rimanendo sempre tra i protagonisti della scena  pop rock italiana. La loro carriera musicale nasce nei primi anni ’80 con brani memorabili quali “Grande Figlio di Puttana” e “Chi te l’ha detto”.

Sempre in quegli anni gli Stadio partecipano alla colonna sonora del film di Verdone “Acqua e sapone”, pubblicano l’album “La faccia delle donne” fino ad arrivare nel 1984 con l’ennesimo successo “Chiedi chi erano i Beatles”. Arrivano successivamente i brani “Canzoni alla radio”, “Generazioni di fenomeni”, “Un disperato bisogno d’amore”, “Sorprendimi” solo per citarne alcuni.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo