28 Luglio 2021

Pubblicato il

Epifania, torna tradizione della calza, appesa in quasi metà delle case italiane

di Redazione

Anche se resta forte il richiamo della tradizione è cambiato il contenuto delle calze "appese" al camino dalla simpatica vecchietta

Torna la tradizione della calza che viene appesa in quasi la metà delle case (47%), mentre ad una minoranza del 13% la Befana porta altri regali ed il resto non festeggia anche perché non ha bambini. Così in una nota Coldiretti sui risultati di un’elaborazione Coldiretti/Ixè per la Festa dell’Epifania. Immancabili nella calza sono cioccolate, caramelle e carbone dolce, ma la svolta green e la spinta verso una migliore alimentazione contagia anche la Befana e in molte famiglie- sottolinea la Coldiretti- tornano anche fichi e prugne secche, nocciole, noci e soprattutto biscotti fatti in casa.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Non mancano iniziative per aiutare a riempire la calza secondo le tradizione locali del territorio nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica. Anche se resta forte il richiamo della tradizione è cambiato dunque- precisa la Coldiretti- il contenuto delle calze “appese” al camino dalla simpatica vecchietta che in passato ai più “discoli” regalava solo aglio, peperoncino, patate e carbone vero.

Per molti bambini infatti- continua la nota- l’arrivo della Befana è anche l’occasione per ricevere gli ultimi regali delle feste con l’arrivo di giochi e giocattoli, spesso anche per sanare le delusioni del Natale. Da qualche anno però- conclude Coldiretti- l’appuntamento si è diffuso anche tra gli adulti che sfruttano l’occasione per scambiarsi o farsi doni, anche simbolici, spesso approfittando dell’inizio della stagione dei saldi. Una ultima occasione di festa fa salire a oltre 5,1miliardi il valore dei regali acquistati durante le festivita’ di fine ed inizio anno. (Com/Sim/ Dire)

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento