16 Maggio 2021

Pubblicato il

Anna, 80 anni, sfrattata questa mattina dalla sua abitazione

di Redazione

I fatti nel quartiere africano, a Roma

Anna, 80 anni, viveva nel quartiere Africano, a Roma. Ma questa mattina è stata sfrattata. Anna, pagava un affitto di 750 euro al mese alla Cassa ragionieri (fondo Bnp Paribas). “Lo sfratto, a cui Asia Usb ha tentato di opporsi, è stato eseguito senza preavviso e con un grande spiegamento di forze dell'ordine, inclusi un mezzo blindato ed una camionetta della Polizia” – dichiara l’Asia USB all’agenzia DIRE. “L'ordinanza – prosegue – è stata emessa dal Tribunale di Roma in quanto lo stabile è stato ritenuto pericolante, nonostante due precedenti determinazioni dirigenziali dell'Ufficio Stabili Pericolanti del Comune di Roma, in cui si dichiarava pienamente agibile il palazzo stesso diffidando la proprietà a risistemare l'edificio, per quanto necessario”.

Questo episodio, secondo l’Asia USB, “incarna la guerra contro i poveri messa in atto dal piano casa del governo Renzi, che invece di tutelare le persone in emergenza abitativa si preoccupa di garantire i diritti della proprietà e della speculazione edilizia”.

“Lo sfratto di Anna – conclude l’Asia – appare ancora più grave se si considera che la Cassa ragionieri è stata dichiarata un ente pubblico da una recente sentenza del Consiglio di Stato. Grave anche che il Comune di Roma non abbia fatto rispettare le determinazioni assunte da un proprio ufficio e che nessun rappresentante di Roma Capitale sia ancora intervenuto per individuare una soluzione abitativa per la signora sfrattata”.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento