16 Luglio 2021

Pubblicato il

Roma, lancia la cagnolina dal settimo piano e aggredisce i poliziotti

di Redazione

Da accertare le cause del folle gesto. La salma del Jack Russell è stata affidata agli operatori specializzati dell’Ama

«Tutte ste pagliacciate…è solo un cane!!»; queste le parole che un 44enne romano ha rivolto agli agenti della polizia che stavano confortando il figlio a cui aveva appena ucciso, lanciandola dalla finestra, la sua cagnolina. L'uomo ha scaraventato il Jack Russell del figlio dal 7° piano. I poliziotti, allertati da alcuni passanti, hanno trovato nel parco sotto l'abitazione un adolescente in lacrime che stringeva al petto la cagnolina, di fatto uccisa dal padre.

Quando ormai si era formato un capannello di persone è arrivato il padre del ragazzo che, imbestialito, ha  iniziato prima ad insultare gli agenti, e poi a colpirli con calci e pugni. Ai poliziotti, per cercare di fermarlo, è stato necessario il ricorso allo spray “al peperoncino”.

Vuoi la tua pubblicità qui?

L'uomo ha continuato però a colpire le auto della polizia e, una volta trasportato all'interno degli uffici del commissariato Esposizione, ha cercato di ferirsi.

Gli agenti del reparto volanti e del commissariato Tor Carbone hanno poi accertato che nell’appartamento c’era un altro cagnolino della stessa razza. I motivi del gesto sono ora al vaglio degli investigatori; la salma del Jack Russell è stata affidata agli operatori specializzati dell’Ama.

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento