24 Luglio 2021

Pubblicato il

Maurizio Battista in “Allegro ma non troppo” al Teatro Olimpico

di Redazione

L’8 dicembre è in uscita il libro “Per Roma con mamma” di Maurizio Battista, scritto a quattro mani con Alessandra Moretti

“ALLEGRO MA NON TROPPO” di Maurizio Battista Riccardo Graziosi e Angelo di Palma dall’8 dicembre 2015 al 3 gennaio 2016 Teatro Olimpico di Roma. Torna quest’anno il grande mattatore Maurizio Battista, con uno spettacolo divertente, comico, entusiasmante, l’ironia e il sarcasmo tipici dell’attore romano daranno vita ad un nuovo imperdibile show che farà ridere, sorridere ma anche riflettere sulle debolezze e sulle stranezze del genere umano. Un continuo divenire di idee, un botta e risposta ininterrotto di trovate e situazioni che spiazzeranno il pubblico. Addirittura una “sinfonia di battute”, come nella sinfonia n. 4 di Brahms in “mi minore”. Questa nuova commedia di Maurizio Battista avrà un andamento vivace, andante con brio, “allegro, ma non troppo”.

L’8 dicembre è in uscita il libro “Per Roma con mamma” di Maurizio Battista, scritto a quattro mani con Alessandra Moretti. Quante volte abbiamo detto ”qui ci devo portare mia madre”,”che bello questo posto sai come piacerebbe a mia madre! ”oppure “in questo ristorante devo portarci mamma; che bello quel vestito appena ho tempo vengo a prenderlo per mamma!” Questo è l’incipit del libro che ha come obiettivo principale quello di esortare tutti coloro che hanno ancora la fortuna di poter godere dell’insostituibile e portante figura della mamma a non darla mai per scontata e a tutti coloro i quali l’hanno, purtroppo, perduta offre la possibilità di sognare di poterla avere accanto almeno per un giorno.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Nel giorno che precede quello della festa della mamma, Maurizio decide di vivere con lei quella giornata portando sua madre in giro per Roma, per quella Roma che la mamma Anna ha potuto visitare ben poco tra gli impegni nel ristorante di famiglia, la malattia e poi la morte. Con un tuffo nel passato rivivono i momenti più belli vissuti insieme, ma anche quelli in cui la vita non è stata poi così gentile. Paradossale è il fatto che lui sia ora quello più anziano dei due proprio perché la mamma è stata strappata alla vita a poco più di quarant’anni. I due si regalano questa passeggiata passando per i punti più turistici di una Roma variopinta e profumata in una tipica giornata di maggio nella capitale. Non mancano descrizioni storiche ed artistiche dei monumenti visitati il tutto condito con spunti ironici e aneddoti simpatici tipici della romanità di Maurizio. Alessandra si fa portavoce nel raccontare l’immenso dolore che Maurizio porta nel cuore da molti anni per la prematura perdita della mamma e affronta al nodo della questione: il senso di colpa di non averle detto quanto fosse importante per lei scusandosi di non averle dedicato tutto il tempo che meritava. Negli ultimi trent’anni Maurizio da ragazzo di quartiere è divenuto uomo, padre, comico persino più volte marito ma non è stato più… figlio…

Un libro fatto di risate, lacrime e sospiri ma che fa riflettere su cosa è davvero importante nella vita.

 

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento