14 Luglio 2021

Pubblicato il

Il 25 maggio sciopero generale dei servizi pubblici del Lazio

di Redazione

Lo sciopero indetto da Cgil, Cisl e Uil, riguarderà tutti i servizi pubblici, dalla sanità ai ministeri, dai vigili alle maestre

Stamattina i lavoratori del Comune di Roma –  vigili, maestre e amministrativi – si riuniscono di nuovo in assemblea in Campidoglio. Ad annunciarlo sono Cgil, Cisl, Uil, Csa e Rsu. All'ordine del giorno c'è il piano assunzionale ed il salario accessorio dei dipendenti capitolini. In una nota inoltrata anche al commissario Francesco Paolo Tronca, il 16 marzo, i sindacati invitava ad "avvisare l'utenza nei tempi dovuti per gli eventuali disservizi". Intanto oggi pomeriggio incontro in Campidoglio tra i sindacati e l'amministrazione commissariale, in particolare con il subcommissario Rolli, per fare il punto sul fondo che finanzia il salario accessorio. Il 25 maggio, in ogni caso, è stato già proclamato da Cgil, Cisl e Uil uno sciopero generale regionale di tutti i servizi pubblici del Lazio, dalla sanità ai ministeri, dai vigili alle maestre, per chiedere al Governo e alle istituzioni coinvolte il rinnovo dei contratti nazionali, lo sblocco della contrattazione integrativa e un vero piano assunzionale.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento