28 Luglio 2021

Pubblicato il

Ignazio Marino non si candiderà alla guida della Capitale

di Redazione

Ha gelato l'intera sala quando ha detto che non si candiderà, aggiungendo commosso:"So di dare un dispiacere a molti di voi"

Era entrato accolto con un'ovazione da parte delle centinaia di cittadini accorsi ad ascoltarlo. Ma alla fine ha gelato l'intera sala quando ha detto che no, non sarà lui a candidarsi alla guida della città aggiungendo commosso: "So di dare un dispiacere a molti di voi". Alla fine l'annuncio dell'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, è arrivato. Ma non quello che si aspettavano i suoi ''ultrà''.
Marino, dunque, esce di scena. La campagna elettorale si semplifica con l'abbandono di un possibile candidato in grado di creare più di qualche fastidio a sinistra. Eppure, all'inizio, sembrava che quella mobilitazione civile chiesta ieri dal chirurgo Dem, come pregiudiziale per una sua discesa in campo, si fosse materializzata nella libreria Feltrinelli scelta per presentare pubblicamente il suo libro "Un marziano a Roma".
Centinaia di persone festanti per il suo ritorno pubblico.
Decine di cartelli con la richiesta di ricandidarsi. Cori da stadio. Fischi all''indirizzo di Orfini ed Esposito. Ed in sala i suoi fedelissimi a dargli sostegno, gli ex assessori Giovanni Caudo, Alessandra Cattoi, Luigi Nieri, Francesca Danese e la consigliera Imma Battaglia. Gli ingredienti per il grande annuncio, insomma, c'erano tutti. Invece Marino, dopo aver svelato di volersi iscrivere all'associazione ''Parte civile'', ha deluso i suoi fan rendendo noto il suo passo indietro. Il ''Marziano'' non proverà a tornare da primo cittadino in Campidoglio. Ma questo non vuol dire che Marino uscirà definitivamente di scena. E qualcuno, tra la folla, già parlava di una sua candidatura come segretario del Pd. "Ho fatto un errore. Ho pensato che l'essere ad un passo dall'approvazione di importanti decisioni finanziarie dovesse prevalere sul calcolo politico dell'essere saldi nel governo della città. L'ex vicesindaco Luigi Nieri mi consigliò di dimettermi subito dopo lo scoppio dello scandalo Mafia Capitale per poi ricandidarmi. Con il senno di poi posso dire che aveva ragione Nieri". Così l'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, in occasione della presentazione pubblica del suo libro "Un marziano a Roma" avvenuta in una libreria di via Appia.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento