Vuoi la tua pubblicità qui?
28 Gennaio 2023

Pubblicato il

Consiglio su sicurezza stradale. Ospite l’ex ferrarista Jean Todt

di Redazione
"2,5 milioni di persone ogni anno perdono la vita in un incidente stradale. In Italia è una questione di infrastrutture e veicoli più sicuri"

In occasione della Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada che si celebra oggi a Roma, l'Assemblea capitolina, riunita stamattina in seduta straordinaria per l'istituzione della Consulta cittadina della sicurezza stradale, ha visto la presenza di un ospite d'onore: Jean Todt, presidente della Fia e inviato speciale dell'Onu per la Sicurezza stradale, accolto dalla sindaca Virginia Raggi, che è intervenuto in aula Giulio Cesare insieme, tra gli altri, al presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani, e ai rappresentanti della Fondazione Guccione.

"Sono qui nella mia veste di inviato Onu per la Sicurezza stradale. Ho partecipato a Torino, insieme al presidente Aci, a un simile evento organizzato dalla sindaca Chiara Appendino e voglio ringraziarvi entrambe per la sensibilità a tale tema", ha detto Todt. "Le associazioni sono importanti risorse che vanno coinvolte per promuovere politiche per la sicurezza dei cittadini: 2,5 milioni di persone ogni anno perdono la vita in un incidente stradale, la morte su strada è tra le prime dieci cause di morte nel mondo, 50 milioni sono i feriti.

Gli incidenti stradali sono la principale causa di morte a livello globale per i giovani, per le persone tra i 15 e i 29 anni. Sono numeri impressionanti e inaccettabili, 3.400 persone muoiono in Italia ogni anno su strada e circa 250mila risultano ferite. Nel 2015 per la prima volta dal 2001 il numero delle vittime è cresciuto dell'1,1%". In Italia, ha sottolineato l'ex dg della Ferrari, "più che una questione di numeri è una questione di infrastrutture e veicoli più sicuri.

Ognuno deve fare la sua parte. Dall'8 al 14 maggio l'Onu ha indetto la settimana mondiale della sicurezza stradale: è un'occasione per far capire che promuovere l'attenzione alla velocità stradale serve a costruire città più sicure e sostenibili".

 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Condividi questa notizia per primo

Scorri lateralmente questa lista

Seguici per rimanere aggiornato

Sostieni il nostro giornalismo