24 Febbraio 2021

Pubblicato il

28 e 29 Marzo, ‘Tre Papi a Roma’

di Redazione

Loopoesía, da un’idea del poeta Jordi Corominas, arriva a Roma solo per 2 date

Nel 2009 è nato a Barcellona il progetto Loopoesía, da un’idea del poeta Jordi Corominas (Barcellona, 1979), poeta, romanziere e critico letterario, riconosciuto tra le avanguardie spagnole come uno tra i maggiori esponenti e innovatori dello scenario artistico contemporaneo.

Loopoesía, ogni anno si rinnova partendo da un poema che serve come base per uno spettacolo dove i versi si mescolano a musica sperimentale, presentazioni audiovisive, teatro, danza, marionette, costumi e scene di vita quotidiana, rappresentati a tratti con surrealismo e a tratti con espressionismo, ma sempre con profonda onestà intellettuale e verità scenica, sperimentando e reinventando anche tecniche come l’improvvisazione. Uno spettacolo multidisciplinare, folle e incredibile, impegnato e provocatorio, che invita alla riflessione.

Vuoi la tua pubblicità qui?

“Una volta all’anno, ogni anno, Jordi Corominas sogna il mondo” – enuncia la prefazione delle sue ultime poesie. Una volta all’anno, Jordi traduce queste immagini in parole che prendono vita sul palco. Questa rappresentazione del mondo a volte avviene in un teatro, a volte in strada, a volte in un bar o in un’associazione culturale.

Vuoi la tua pubblicità qui?

Lo spettacolo del 2014 si chiama 'Al aire libre' (All’aria aperta) e in questa tappa romana del suo tour vuole portare il racconto della passività dei nostri tempi fra i cittadini di Roma, la beatificazione di due Papi ed il conformismo che tanto pervade il nostro scenario metropolitano. Un proposta radicale e trasgressiva, nella forma e nella sostanza, che scava nelle profondità della tragicommedia umana costruendo un discorso poetico lucido, una cronaca dei nostri tempi e una ribellione contro una società senza forza e senza futuro, annientata nella passività, ma comunque bisognosa di esprimere il suo intrinseco desiderio di libertà.

La poesia di Corominas è anche una reazione rabbiosa contro strutture contemporanee di esposizione della parola poetica, riscoprendone invece la forma più arcaica e delirante, le sue ancestrali origini magiche e oracolari: un paradigma di libertà creativa, un processo alla stupidità e insensibilità del nostro tempo, un esercizio di autocritica, una celebrazione dell’amore e del ricordo.

Loopoesia ha riscosso un enorme successo in tutta la Spagna e in Cile e quest’anno prevede un tour europeo e americano che inizia il 28 e il 29 Marzo a Roma, presso le Sale multimediali d'arti performative Sidecar, e continuerà in Messico ed altri Paesi con lo scopo di rendere la poesia più prossima al grande pubblico, rompendo con la solita solennità e ricordando come quest’arte antica sia profondamente attuale.

Vuoi la tua pubblicità qui?
 
Vuoi la tua pubblicità qui?

Sostieni il nostro giornalismo


Nessun commento