ULTIM'ORA

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Decreto "Bazooka": "Il Governo? annuncia decreti prima della loro ufficialità"
Gli aiuti erano stati annunciati il 6 aprile, ma si attendeva la conferma sulla Gazzetta ufficiale

Oggi, 9 aprile, con la firma ufficiale del presidente Mattarella, entra in vigore il decreto "Bazooka", con il quale il premier Conte aveva annunciato liquidità immediata per 400 miliardi alle imprese italiane, 200 per il mercato interno e 200 per mercato di esporto. Nel decreto sono contenuti il sostegno alle Pmi, le quali potranno beneficiare di prestiti garantiti dallo Stato al 100% sia per lavoratori autonomi che per le imprese. Per quelle più grandi la percentuale garantita si abbassa al 90% ma resta certa fino all'80%. 

Due ostacoli: nessun tipo di dividendo e riacquisto di azioni proprie per un anno e l'obbligo di destinare il finanziamento per costi dei lavoratori e per atività che devono tovarsi sul territorio italiano.

Marco Antonellis, direttore di "Affaritaliani Palazzi  e Potere" commenta così: "Il Governo come già spesso è capitato, prima annuncia le manovre e poi le rende concrete. L'annuncio è infatti stato dato la sera di lunedì 6 aprile con una conferenza in pompa magna e solo questa mattina è arrivata la conferma. Le regole della politica seria vorrebbero il contrario: prima si fa il decreto e poi lo si comunica. Anche per evitare la sovraesposizione e la confusione in un momento delicato e critico come quello che stiamo vivendo. Non solo questo decreto andava fatto prima, ma è stato annunciato e presentato all'opinione pubblica ancor prima della sua ufficialità".

Leggi anche: 

Coronavirus, l’ineffabile cecità di quelli per cui il problema è Orbán

Zingaretti: oggi, 9 aprile, online bando per finanziamenti imprese e partite Iva

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
"Non ci devono essere più partiti o leader politici distanti dagli elettori, ma questi ultimi devono avere sempre la possibilità di essere ascoltati"
"Abbiamo chiesto al presidente del Consiglio di essere ricevuti per rappresentargli la drammatica situazione di tantissimi lavoratori"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]