PALLIDO RIMEDIO

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Coronavirus, Usb: da Governo solo palliativi dopo allerta rischi ordine pubblico
"E' significativo che il governo abbia sentito l'esigenza di intervenire solo dopo che gli organi di sicurezza hanno segnalato seri rischi per l'ordine pubblico"

"Il governo Conte è corso ai ripari varando una nuova mini manovra da 4,7 miliardi per i Comuni, per provare a rispondere alle urgenti richieste di sostegno economico che arrivano dal Paese. Ma anche se i numeri lascerebbero pensare ad un intervento importante, in realtà siamo in presenza di pallidi palliativi finalizzati quasi esclusivamente a gettare fumo negli occhi dell'opinione pubblica". Cosi' una nota della Federazione del Sociale- USB (Unione Sindacale di Base).

"E' significativo che il governo abbia sentito l'esigenza di intervenire solo dopo che gli organi di sicurezza hanno segnalato seri rischi per l'ordine pubblico- segnala Usb- Sanno che la situazione è drammatica e decidono di intervenire solo in modo simbolico, fidando sull'effetto annuncio piuttosto che sulla concretezza. Ad impedirgli di prendere misure più risolute c'è, come sempre, l'UE ma anche la scelta della nostra classe politica di difendere innanzitutto sempre e comunque gli interessi delle classi proprietarie e dei rentier".

In tutto ciò "la sproporzione tra le necessità e ciò che viene messo in campo è clamorosa - prosegue Usb - Un provvedimento che ha più l'obiettivo di decentrare il conflitto, spingendo le persone in difficoltà a rivolgersi ai propri Comuni e alle inevitabili lungaggini burocratiche che comporterà il procedimento, che ad affrontare realmente il problema".

Ciò detto, "rendere universale il reddito di cittadinanza rivolgendolo agli individui e non più alle famiglie, introdurre una tassa sui grandi patrimoni, bloccare il pagamento degli affitti e delle utenze, distribuire in fretta liquidità a milioni di persone oggi senza più strumenti di sopravvivenza. Ed impedire che le persone continuino ad indebitarsi per pagare affitti, utenze, rate di finanziamenti. Questo serve, e serve adesso", conclude Usb. (Com/Ran/Dire) 

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Al via i tagli al personale. Contrari alla scelta i rappresentanti sindacali USB
Ritardo nel pagamento degli stipendi; mancato rispetto dell'orario massimo di guida: parte la protesta
Dichiarazioni non allineate e arrivano gli esposti penali. Nel tentativo di instaurare “il monopolio della verità”
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]