MORTE DEL VICE BRIGADIERE

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Roma, svolta nelle indagini sull'uccisione del Carabiniere: turista Usa confessa
Ieri mattina sono stati fermati due cittadini statunitensi. Sono accusati di omicidio, furto e tentata estorsione

Svolta nelle indagini sulla morte del vice brigadiere Mario Cerciello Rega, ucciso nella notte tra giovedì e venerdì nel quartiere Prati con otto coltellate, di cui una al cuore. Ieri, in serata, un turista statunitense di venti anni ha confessato l'omicidio del Carabiniere.

 

Carabiniere ucciso, svolta nelle indagini: confessa un turista Usa

Il reo confesso era stato fermato nella tarda mattinata insieme ad un connazionale in un hotel. Per i due le accuse sono omicio, furto e tentata estorsione. I turisti statunitensi, come ricostruito attraverso la visione dei filmati di alcune camere di videosorveglanza, hanno derubato uno zaino ad un 45enne per poi proporgli la restituzione in cambio di cento euro.

 

Turista Usa confessa l'omicidio del Carabiniere ucciso a Roma

L'uomo ha denunciato l'accaduto ai Carabinieri e all'appuntamento si sono presentati Cerciello e un collega, entrambi in abiti civili. Intorno alle 3 di notte i militari hanno chiesto i documenti ai due statunitensi in via Cossa. Ed è in quel momento che uno dei due turisti ha colpito mortalmente il vice brigadiere. 

 

Leggi anche:

La morte del carabiniere colpito da otto coltellate. Si era sposato a giugno

Morte del vice brigadiere. Politica e informazione non conoscono il silenzio

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Si rischia che nell'opinione pubblica aumenti la paura come accadde durante la campagna elettorale del 2008
Singolare iniziativa della Provincia di Cremona che regala munizioni ai cacciatori per sterminarle
Come prevedibile, tante sono state le reazioni degli esponenti politici. Mentre molte testate parlavano di un (presunto) omicida nordafricano
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]