AGUZZINI E VITTIME

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Roma, Operazione "Gramigna Bis": le intercettazioni del clan Casamonica
Ecco alcune delle intercettazioni telefoniche che emergono dalle indagini dei Carabinieri impegnati in "Gramigna bis"

"Io mi sto pagando la libertà, non li voglio più vedere", racconta una vittima. "Se mi paghi qualcosa ora ci vediamo direttamente a settembre", dice invece un aguzzino parlando con qualcuno che gli deve dei soldi. Queste alcune delle intercettazioni telefoniche che emergono dalle indagini dei Carabinieri impegnati in 'Gramigna bis', l'indagine che alcune giorni fa ha portato i militari a eseguire 23 misure cautelari, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di appartenenti alle famiglie Casamonica, Spada e Di Silvio.

Gli arrestati, fra cui 7 donne, sono ritenuti responsabili, in concorso fra loro e con ruoli diversi, di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti e altro. Reati per buona parte commessi con l'aggravante del metodo mafioso. Le indagini costituiscono la prosecuzione dell'operazione 'Gramigna' che, la scorsa estate, ha già interessato 37 appartenenti al clan Casamonica. (Foto, villa del clan)

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Un famoso commerciante dell'arredamento di Roma, rimasto vittima dei Casamonica, racconta i metodi estortivi del Clan
Dalle intercettazioni emerge anche un giro di mazzette pagate in cambio dell'ottenimento delle postazioni migliori
L'inchiesta di Repubblica rivela dettagli scomodi anche per l'assessore Improta che però spiega e si difende
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]