BLITZ

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

All'alba l'operazione Gramigna, 23 arresti nel clan Casamonica e Spada
Gli arrestati, fra cui 7 donne, sono ritenuti responsabili di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti

Dalle primi luce dell’alba, circa 150 Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, con l’ausilio di unità cinofile, un elicottero dell’Arma e del personale dell’8° Reggimento "Lazio", sono impegnati fra Roma e Provincia, nonché in varie regioni d’Italia, per eseguire 23 misure cautelari, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di altrettanti soggetti appartenenti alle famiglie Casamonica, Spada e Di Silvio, fra cui 7 donne, ritenuti responsabili, in concorso fra loro e con ruoli diversi, di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti ed altro, reati per buona parte commessi con l’aggravante del metodo mafioso. Le indagini costituiscono la prosecuzione dell’operazione "Gramigna" che, la scorsa estate, ha già interessato 37 appartenenti al clan Casamonica.

Leggi anche:

Salvini: Roma mai stata così sporca, ferma, trascurata e disorganizzata

Roma, ladri riportano indietro auto rubata a madre calciatore Zaniolo

 

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Apparentemente un semplice regolamento di conti, secondo gli inquirenti un segnale di un conflitto in atto tra clan criminali
"Una sfida, quella di sradicare le mafie che riguarda tutti a partire dai candidati alle elezioni municipali del 5 novembre"
Stando a quanto ricostruito, i colpi sarebbero stati esplosi contro la porta dell’abitazione di Silvano Spada
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]