RIFIUTI

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Incendio Tmb Salario, contestati Sergio Costa e Virginia Raggi
Un cittadino durante la conferenza stampa del ministro dell'Ambiente e della sindaca di Roma dopo il rogo: "È vergognoso quello che state dicendo"

Protesta dei cittadini dopo l'incendio che questa mattina ha colpito l'impianto Tmb di via Salaria a Roma. Molti residenti, che da anni si battono per la chiusura del sito, hanno fatto sentire la propria voce, oltre alla propria preoccupazione per eventuali conseguenze del rogo sulla qualità dell'aria.


Contestati Costa e Raggi dopo l'incendio al Tmb Salario

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, durante la conferenza stampa a cui ha partecipato anche la sindaca Virginia Raggi, è stato interrotto da un cittadino, che ha urlato: "Ancora spendete i soldi. Va chiuso. A quando i titoli di coda con i funerali di questo Tmb? E' vergognoso quello che state dicendo".


Tmb Salario, dopo l'incendio la contestazione a Costa e Raggi

"La Asl - ha spiegato il ministro Costa - ha fatto le sue verifiche e non ci sono emergenze, quindi non ci sarà alcuna ordinanza sanitaria. Inoltre, Arpa Lazio ha monitorato le centraline e il sistema è sotto monitoraggio: non ci sono emergenze. Ci sentiamo di rassicurare, ma continua il monitoraggio".

 

Leggi anche:

Rogo TMB Salario. Raggi chiede aiuto, Zingaretti glielo assicura

Roma, via Salaria. Grave incendio nel capannone rifiuti dell'Ama

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Non ci stanno i parlamentari del M5s ad essere bersagli del tiro a segno sulla questione rifiuti nella Capitale
"La struttura di via Salaria deve chiudere a prescindere dal nuovo piano industriale sbandierato ai quattro venti in questi ultimi giorni"
Manifestazione davanti ai cancelli della struttura. Raimo: "Siamo a un punto decisivo per la nostra battaglia"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]