TRASPORTI

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Roma. Atac, Righini - Mussolini: Aumento orario di lavoro è assurdo
E' un provvedimento non comunicato entro i termini di legge come prescrive una precisa sentenza della Corte di Cassazione

"La notizia dell'aumento dell'orario di lavoro a partire da oggi per tutti i dipendenti Atac rasenta l'assurdità: è un provvedimento non comunicato entro i termini di legge come prescrive una precisa sentenza della Corte di Cassazione, non concertato nella sua tempistica e che mostra il vero volto del M5S". E' quanto dichiarano il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, Giancarlo Righini, e Rachele Mussolini, consigliere capitolino della Lista "Con Giorgia".

"Ieri - sottolineano Righini e Mussolini - il Tar ha confermato la sanzione da 3,6 milioni di euro inflitta all'Atac dall'Antitrust nel luglio 2017 per una pratica commerciale su corse cancellate e mancata informazione ai consumatori. Il concordato fallimentare, voluto dalla Giunta Raggi e da Atac, fa svanire la competenza dell'azienda capitolina dei trasporti sulle ferrovie in concessione, come la Roma-Viterbo, Roma-Giardinetti e Roma Lido. Su quest'ultima in particolare, i fondi stanziati dalla Regione Lazio per il suo ammodernamento sono bloccati proprio a causa del concordato fallimentare".

"In una parola - concludono Righini e Mussolini - ci troviamo di fronte ad una gestione che definire pessima è poco, da parte sia di Roma Capitale che di Atac, sulla pelle dei cittadini e dei 12mila lavoratori che da oggi sono costretti a maggiori turni per garantire un servizio pubblico su cui si addensano sempre più nubi minacciose". (Ag. Dire)

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
"Il mancato stipendio crea disagi oggettivi al lavoratore e ne lede pesantemente la dignità"
"Di fronte a problemi impellenti, anche se certamente cronici, urge una risposta che sia ferma e perentoria contro violenza, mancanza sicurezza e scarsa attenzione al decoro urbano"
"Il minisindaco Torelli è stato buttato fuori a viva voce dalla sua stessa maggioranza oltre che dalle opposizioni"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]