LAVORO

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI

Call center Almaviva chiude. Bellanova: Amareggiata da scelta Rsu
Le lettere di licenziamento dei 1.666 dipendenti sono già tutte partite. Di Maio: "L'epoca della rappresentanza è finita"

La sede di Roma del call center Almaviva Contact chiude e le lettere di licenziamento dei 1.666 dipendenti sono già tutte partite. L'ultimo tentativo di riapertura della trattativa per i dipendenti della Capitale, con un nuovo tavolo al Mise, è infatti fallito. Teresa Bellanova, viceministro dello Sviluppo economico, è intervenuta sul tema ai microfoni della trasmissione ''Ho scelto Cusano'', condotta da Gianluca Fabi e Livia Ventimiglia su Radio Cusano Campus, emittente dell'Università Niccolo'' Cusano.

"Purtroppo la vicenda si chiude drammaticamente - ha spiegato Bellanova - E' una vertenza che avrebbe potuto avere un'altra storia. Si poteva chiudere accettando una proposta che il governo aveva avanzato e l'azienda aveva in parte condiviso, cioè anziché procedere con i licenziamenti il 22 dicembre, concedere 3 mesi di tempo per dare alle parti la possibilità di confrontarsi sui temi su cui non si erano ancora confrontate.

A Napoli questa è stata ritenuta una proposta utile, a Roma è stata ritenuta inaccettabile. Io non discuto la scelta della Rsu, quello che mi amareggia è che si è ritenuto di non dare neanche un'opportunità ai lavoratori".

E Luigi Di Maio, vice presidente della Camera ed esponente di spicco del M5s, esprime la sua vicinanza ai lavoratori licenziati attraverso un commento postato su Facebook: "1666 licenziamenti, Almaviva chiude la sede a Roma. ''Saremo i primi nella storia ad essere stati licenziati dalla Cgil''. I partiti e i sindacati ormai condividono tutti lo stesso destino. L'epoca della rappresentanza è finita. Ognuno si metta l'elmetto e inizi a rappresentare se stesso. Vicino ai lavoratori di Almaviva".  (Foto Archivio: Manifestazione in Campidoglio dipendenti Almaviva)

Stai visualizzando la versione precedente del nostro sito, tutti gli aggiornamenti li trovi QUI


ARTICOLI CORRELATI
Oggi in piazza del Campidoglio per difendere la continuità occupazionale
Protesta contro la delocalizzazione del call center all'estero
CGIL, CISL, UIL, UGL in piazza contro delocalizzazioni e dumping
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
Contattaci

[ versione mobile ]