POLITICA
Gioventù Nazionale, blitz contro le adozioni ai gay
Ieri notte il blitz dei militanti davanti al Tribunale dei Minori di Roma

Si è svolto ieri notte il blitz dei militanti di Gioventù Nazionale, davanti al Tribunale dei Minorenni, per protestare contro la decisione, dei giorni scorsi, di concedere l'adozione di una bambina ad una coppia di donne omosessuali. La bambina, infatti, era nata da una delle due donne, tramite fecondazione eterologa. 

Le reazioni erano state molto accese e Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, aveva definito la decisione una "sentenza ideologica", inaugurando una campagna contro le adozioni gay, campagna che ha suscitato molto scalpore a livello mediatico.

Da registrare, nella giornata di ieri, le affermazioni su Twitter di Vladimir Luxuria contro Giorgia Meloni, una riprovevole caduta di stile a prescindere da qualsiasi posizione si abbia sulla vicenda: "Spero che nessun bambino venga abbandonato dal padre a 12 anni come è successo alla vostra Giorgia Meloni".

La replica della Meloni non si è fatta attendere: "So bene quanto crescere senza padre sia terribile. Usare le vicende personali per attaccare politicamente è schifoso".

Motivando il blitz di ieri sera, Daniele Saponaro ed Andrea Moi, dirigenti romani di Gioventù Nazionale, hanno dichiarato: "Ultimamente in Italia è in corso una battaglia ideologica per cercare di snaturare la concezione di Famiglia, prima nascondendosi dietro leggi anti-discriminazione per combattere l’omofobia e ora con questa allucinante sentenza del Tribunale dei Minorenni. E' sconcertante, sia giuridicamente che politicamente, che si apra la strada alle adozioni da parte di coppie dello stesso sesso accogliendo giurisdizioni di Paesi esteri (le due donne si erano sposate all’estero), con questa sentenza si scavalca la funzione propria di un organo giudiziario entrando nella sfera di attribuzioni del Parlamento”.

“Luxuria - continuano - si sciacqui la bocca prima di sparare idiozie su temi delicati come questi, noi staremo sempre in prima linea a difendere l’unico modello di Famiglia che la società conosca, quella in cui i figli hanno il diritto di crescere con la loro mamma e il loro papà”.


ARTICOLI CORRELATI
Gli esponenti del Carroccio chiedono di sollevare il conflitto di attribuzione davanti alla Corte Costituzionale
Un modo originale per festeggiare il successo al Senato del Ddl sulle unioni civili
Famiglia, Marò, Primarie e Scaricatutto: questi i 4 punti delle petizioni di Fratelli d'Italia
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
4
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
"Chiediamo alla Giunta capitolina di investire l'Agenzia per il controllo sui pubblici servizi per calcolare l'entità del rimborso ai cittadini"
2
"Avrò l'arduo compito di mantenere un clima sereno durante il dibattito in Aula, seppur non sempre facile"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]