CRONACA
Da Beppe Recchia a Roma entrano gli animali ma non i bambini
Beppe Recchia, ristoratore romano originario di Valmontone non accetta bambini nel suo ristorante
Il ristoratore Beppe Recchia con il cartello anti bambini

Comunque la si veda ci vuole del coraggio a dire pubblicamente che nel proprio ristorante i bambini non siano desiderati. Certo c'è bisogno di un motivo altrimenti risulterebbe difficile da digerire la scritta "Nel mio ristorante: Sì Animali, No Bambini", ma le motivazioni si possono capire.

Troppo spesso i bambini delle ultime generazioni non hanno un'educazione sufficiente per essere presentati in un ristorante, soprattutto se il ristorante è di quelli che richiedono un contegno, che hanno la loro natura nell'atmosfera e nell'ambiente elegante e confidenziale. Molti bambini non riescono a stare seduti a tavola perché non hanno ricevuto nessuna educazione in merito e anche perché non vogliono e non possono stare seduti troppo a lungo.

Sarebbe normale che i genitori ne tenessero conto prima di decidere di andare a cena in un locale inadatto ai loro bambini, ma come si fa a pretendere questo ragionamento da persone che probabilmente si comportano allo stesso modo, senza criterio, anche nel resto della loro giornata?

Beppe Recchia, questo è il nome del singolare ristoratore, valmontonese di origine, titolare di un avviato ristorante nei pressi di via Veneto ha voluto esprimere in modo eclatante con cartelli molto espliciti che denunciano la disponibilità ad accogliere cani e gatti ma non i bambini, la sua insofferenza alle urla e alle corse tra i tavoli di marmocchi selvaggi che disturbano la maggior parte dei clienti che scelgono il suo ristorante anche per la riservatezza.

Ci dice Beppe Recchia: "E' naturale che la responsabilità sia dei genitori ma non posso cacciare via tutti, ho dovuto decidere di far fuori i bambini".


ARTICOLI CORRELATI
Fa ancora parlare di sé il ristoratore valmontonese Beppe Recchia. Vorrebbe che tutti i ristoranti facessero come lui
A "Un Giorno Speciale" su Radio Radio vivace scambio di vedute sulla caccia. Tozzi: "I cacciatori sono dei poveracci"
I fatti erano avvenuti a luglio: rintracciato un 50enne romano che aveva perforato il polmone di un 30enne
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Nello scontro frontale tra due veicoli, una donna di 47 anni è deceduta e la figlia 14enne che era a bordo con lei si trova in codice rosso al Sandro Pertini
Data di pubblicazione: 2019-11-13 10:34:06
2
All'alba di mercoledì 13 novembre sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza per spaccio e traffico di droga
Data di pubblicazione: 2019-11-13 08:06:23
3
La dinamica è stata ricostruita grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza interne al bar
Data di pubblicazione: 2019-11-12 08:18:11
4
Accade a 50 dipendenti di un’azienda di televendite di gioielli. Quest'assurda vicenda è lo specchio di una crisi molto più profonda
Data di pubblicazione: 2019-11-12 08:24:36
5
"Nel giro di dieci mesi dall'apertura abbiamo superato i 200 posti letto attivi e un incremento dei pazienti al Pronto soccorso
Data di pubblicazione: 2019-11-11 17:25:27
1
Il 24enne è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa la notte del 23 ottobre scorso davanti al pub John Cabot, nella zona di Colli Albani
Data di pubblicazione: 2019-11-04 21:47:41
2
Nello scontro frontale tra due veicoli, una donna di 47 anni è deceduta e la figlia 14enne che era a bordo con lei si trova in codice rosso al Sandro Pertini
Data di pubblicazione: 2019-11-13 10:34:06
3
Dall'omicidio del "re del caffè" Palombini al sequestro dell'Axa: una vita da delinquente
Data di pubblicazione: 2019-11-06 08:04:46
4
Bilancio tragico per l'incidente avvenuto sulla Roma-Fiumicino: perde la vita una giovane ragazza. Traffico il tilt, bloccata la tratta in direzione Fiumicino
Data di pubblicazione: 2019-11-04 19:20:10
5
Ennesimo caso di violenza a Cinecittà Est: rapinatori prendono in ostaggio il cassiere armati di coltello. L'esasperazione dei residenti è alta
Data di pubblicazione: 2019-11-08 10:30:37
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]