CARABINIERI FORESTALI
Cambiamenti climatici e Ambiente: nuovo appuntamento de "I Martedì della Natura"
Appuntamento per l’11 febbraio, alle ore 16.00, presso la "Sala Serviana" di via Antonio Salandra 44 a Roma

Proseguono “I Martedi della Natura”, ciclo di incontri a ingresso libero organizzato dal Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari Carabinieri. L’appuntamento dell’11 febbraio, alle ore 16.00, presso la "Sala Serviana" di via Antonio Salandra 44 a Roma, sarà l’occasione per discutere di uno dei problemi più trasversali e urgenti, oggetto di ampio dibattito: il cambiamento climatico.

Sebbene oggetto di studio da oltre trent’anni da parte degli scienziati, che hanno finora prodotto numerosi modelli matematici attendibili, questo fenomeno è ancora controverso e non sempre accettato o realmente compreso nella sua portata. Nonostante la resistenza dei grandi “poteri economici”, che usano spesso la loro influenza sui media di massa per cercare di sminuire il problema, la maggioranza degli scienziati è compatta e concorde nell’affermare che la Terra si stia riscaldando più rapidamente che mai, per via delle enormi quantità di gas a effetto serra che l’uomo immette nell’atmosfera, tramite, ad esempio, l’uso di combustibili fossili (carbone, petrolio e gas) per scopi industriali o di mobilità, ma anche a causa della distruzione di ingenti superfici forestali.

La dott.sa Marina Baldi, ricercatrice del Consiglio Nazionale delle Ricerche presso l'Istituto per la Bioeconomia e specializzata in dinamica atmosferica e climatologia, illustrerà gli impatti che i cambiamenti climatici stanno avendo sulla nostra vita quotidiana, sull’agricoltura, sui biosistemi e le nostre aree urbane, facendo riferimento ai dati scientifici, certi, verificati e reali.

E’ fondamentale capire che i cambiamenti climatici non sono solo quelli che si evidenziano con gli eventi atmosferici che più ci spaventano, come le inondazioni, la siccità o gli uragani. I mutamenti del clima più graduali e meno “visibili” hanno le potenzialità per trasformare completamente il mondo in cui viviamo. Tutti condividiamo lo stesso pianeta e qualsiasi cosa facciamo può avere effetti su chi vive anche molto lontano da noi. Il nostro comportamento lascia una traccia duratura, un’impronta. Tramite le nostre scelte e le nostre azioni, possiamo fare qualcosa per il presente e soprattutto per il futuro del Pianeta Terra.

 


ARTICOLI CORRELATI
Primo appuntamento del nuovo anno con la presentazione del libro di Luciano Zambianchi
Un evento dedicato ad alcune donne che si sono contraddistinte per aver contribuito allo sviluppo della zoologia italiana
Riprende il ciclo di incontri a ingresso libero organizzato dai Carabinieri Forestali
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI
GIORNO SETTIMANA MESE
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]