CHIUSURA GALLERIA GIOVANNI XXIII
Roma, Galleria Giovanni XXIII: dopo proteste il Comune dimezza tempi di chiusura
Al via i lavori dal 20 Gennaio ma una buona notizia per tutti i cittadini di Roma Nord: da 70 giorni di chiusura previsti, si passa a 35

Si erano scatenate grosse polemiche dopo che la Sindaca Raggi aveva annunciato una chiusura di almeno 70 giorni per lavori di manutenzione nella Galleria Giovanni XXIII, previsti a partire dal 20 Gennaio 2019.

Ieri l’amministrazione ha però comunicato che è stato modificato il programma di manutenzione e chiusura della Galleria: non più 70 giorni di chiusura ma 35.

Il nuovo programma di lavori

I lavori per la riqualificazione della “canna nord” della Galleria Giovanni XXIII dureranno circa un mese, con una chiusura totale di 35-40 giorni invece dei 70 previsti nel cronoprogramma. 

Le altre operazioni di completamento dei lavori saranno eseguite in orario notturno. La contrazione dei tempi di chiusura totale sarà possibile grazie alle lavorazioni che le imprese inizieranno da subito su entrambi gli accessi della galleria, per convergere poi verso la parte centrale.

Il dipartimento Lavori pubblici (Simu) di Roma Capitale coordinerà le operazioni.

I lavori nel tratto della "canna sud", in direzione dello Stadio Olimpico/Salaria, previsti inizialmente ad aprile, saranno poi eseguiti a luglio, dopo la chiusura delle scuole e dopo le partite dell'Europeo di calcio. Ciò consentirà di gestire il traffico nella maniera ottimale anche in vista dell'afflusso dei tifosi italiani e di quelli ospiti.

Il post della Sindaca Raggi

La Sindaca Raggi ha diffuso la notizia tramite un post su Facebook: “Verrà rifatto tutto l’asfalto del tunnel, migliorata l’illuminazione a led grazie alla pulizia e sostituzione dei pannelli interni delle gallerie, ripristinate le barriere di sicurezza danneggiate. Non solo: saranno controllate tutte le caditoie per lo smaltimento dell’acqua delle piogge e verrà rifatta la segnaletica verticale per rendere ancora più visibili svincoli e uscite”.

In merito ai disagi e alle proteste, la Sindaca ha affermato che: “Dopo una serie di riunioni con le imprese che si occuperanno della manutenzione nella Galleria Giovanni XXIII, siamo riusciti a ottenere un dimezzamento dei tempi dei lavori. Siamo consapevoli che la chiusura della galleria arrecherà dei disagi ai cittadini ma i lavori sono necessari e improrogabili per garantire maggiore sicurezza alle migliaia di persone che ogni giorno percorrono la galleria”.

Altre dichiarazioni

Linda Meleo, assessora alle Infrastrutture del Comune di Roma, in merito al dimezzamento dei lavori ha affermato che: “Con il Dipartimento Simu e l'impresa stavamo lavorando già dalle scorse settimane ad un piano dei lavori alternativo, per contenere i disagi dei cittadini e ora lo abbiamo messo a punto. In aggiunta, lo spostamento dei lavori per la canna sud a luglio consentirà di svolgere la manutenzione in un periodo in cui le scuole saranno chiuse e le partite di calcio saranno terminate".

Alessandro Cecera invece, consigliere del Partito Democratico del XIV Municipio, esprime soddisfazione “per l’accoglimento della proposta che avevo avanzato al Presidente del municipio in cui richiedevo lo spostamento dei lavori della galleria Giovanni XXIII in estate, ovvero alla chiusura delle scuole e al termine delle partite della nazionale all’Olimpico per gli europei”.

Prosegue Cecera: “È stato smentito il portavoce dell’M5S del Municipio XIV che in un comunicato del 3 gennaio aveva dichiarato che non era possibile spostare i lavori a luglio. Ora continuiamo a monitorare la situazione in previsione della commissione capitolina di giovedì 16 affinché anche la trance dei lavori nella canna nord della galleria, le cui lavorazioni sono state ridotte a 30 giorni, non impattino negativamente sul traffico del quadrante”.

 

Leggi anche:

Roma, la Raggi urtata caccia gli urtisti: "Come con le Leggi razziali"

Roma, FDI: A Tor Tre Teste 50 famiglie in alloggi Erp al freddo da 2 mesi

 


ARTICOLI CORRELATI
Inizieranno mercoledì le operazioni preliminari, in attesa degli interventi straordinari nella primavera del 2019
Nonostante i lavori realizzati in estate, alcuni tratti del tunnel sono senza luce 

La conferenza stampa ha riportato il parere favorevole del Politecnico di Torino
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Il killer ha esploso quattro colpi di pistola calibro 7.65, di cui uno alla testa. Così è stato ucciso Kasa Gentian, 43 anni
Data di pubblicazione: 2020-01-26 11:07:17
1
L'occasione è quella di celebrare il grande artista a cento anni dalla sua nascita
Data di pubblicazione: 2020-01-22 09:25:04
2
Il 53enne aveva perso il figlio, i parenti erano preoccupati per le sue condizioni psicologiche
Data di pubblicazione: 2020-01-08 10:13:07
3
I Carabinieri li hanno inseguiti, bloccati in via Fadda e arrestati. Con loro avevano il perfetto kit da ladri con guanti, corde, torce, cacciaviti, forbici e scaldacollo
Data di pubblicazione: 2020-01-11 16:00:14
4
Fabrizio Piscitelli è stato ucciso il 7 agosto scorso con un colpo di pistola alla testa su una panchina del parco degli Acquedotti
Data di pubblicazione: 2020-01-12 20:50:32
5
La polizia indaga sull'incendio che ha portato all'evacuazione di uno stabile in via Atteone
Data di pubblicazione: 2020-01-24 12:29:55
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]