LALLO LO ZOPPO
Chi era Ennio Proietti, l'uomo ucciso ieri mentre rapinava un tabaccaio
Dall'omicidio del "re del caffè" Palombini al sequestro dell'Axa: una vita da delinquente

Freddato con un proiettile partito nel corso di una violenta e drammatica colluttazione ingaggiata con l'ennesima vittima dei suoi colpi criminali.

E' finita così, all'età di 69 anni, la carriera da malvivente di Ennio Proietti. L'uomo fu condannato a 30 anni di carcere in quanto componente di una delle più sanguinose bande della malavita romana, quella di Lallo lo Zoppo: sequestri con l'eliminazione sistematica degli ostaggi, violente aggressioni, furti, saccheggi, rapine e traffico d'armi erano "le specialità" nelle quali i componenti compirono orrori e misfatti.

Una banda apparsa sulla scena della malavita romana sul finire del 1975. Oltre al carcere, Proietti subì pure l'interdizione dai pubblici uffici: tra le accuse più gravi, quella del coinvolgimento nel sequestro e nell'uccisione del "re del caffè" Palombini.

Ma le rapine con sequestro non finiscono certo qui. Molti anni dopo, le cronache romane riferiscono di un colpo da Arancia meccanica in pieno giorno in via Aristofene a Casalpalocco . Revolver alla mano, i criminali sequestrarono la domestica di un ricco imprenditore, entrarono in villa e immobilizzarono il figlio del proprietario. Ennio Proietti, allora 50enne, avrebbe dovuto essere agli arresti domiciliari. La donna, filippina di 40 anni e Francesco Cauli di 19 anni, furono legati e costretti a rivelare il nascondiglio di denaro e oggetti preziosi. Le vittime furono poi liberate nel corso di un blitz dei carabinieri di Ostia.

Negli anni successivi, Proietti, si rese latitante per un periodo, ma fu nuovamente fermato a un posto di blocco. Ieri il tragico epilogo


ARTICOLI CORRELATI
I banditi della rapina a Cinecittà avevano già una lunga carriera nel crimine, in passato legati anche alla criminalità organizzata di Roma
La dinamica è stata ricostruita grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza interne al bar
In trenta minuti furti a tre supermercati, due farmacie e una tabaccheria
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Nello scontro frontale tra due veicoli, una donna di 47 anni è deceduta e la figlia 14enne che era a bordo con lei si trova in codice rosso al Sandro Pertini
Data di pubblicazione: 2019-11-13 10:34:06
2
La dinamica è stata ricostruita grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza interne al bar
Data di pubblicazione: 2019-11-12 08:18:11
3
Accade a 50 dipendenti di un’azienda di televendite di gioielli. Quest'assurda vicenda è lo specchio di una crisi molto più profonda
Data di pubblicazione: 2019-11-12 08:24:36
4
All'alba di mercoledì 13 novembre sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza per spaccio e traffico di droga
Data di pubblicazione: 2019-11-13 08:06:23
5
"Nel giro di dieci mesi dall'apertura abbiamo superato i 200 posti letto attivi e un incremento dei pazienti al Pronto soccorso
Data di pubblicazione: 2019-11-11 17:25:27
1
Il 24enne è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa la notte del 23 ottobre scorso davanti al pub John Cabot, nella zona di Colli Albani
Data di pubblicazione: 2019-11-04 21:47:41
2
Dall'omicidio del "re del caffè" Palombini al sequestro dell'Axa: una vita da delinquente
Data di pubblicazione: 2019-11-06 08:04:46
3
Bilancio tragico per l'incidente avvenuto sulla Roma-Fiumicino: perde la vita una giovane ragazza. Traffico il tilt, bloccata la tratta in direzione Fiumicino
Data di pubblicazione: 2019-11-04 19:20:10
4
Nello scontro frontale tra due veicoli, una donna di 47 anni è deceduta e la figlia 14enne che era a bordo con lei si trova in codice rosso al Sandro Pertini
Data di pubblicazione: 2019-11-13 10:34:06
5
Ennesimo caso di violenza a Cinecittà Est: rapinatori prendono in ostaggio il cassiere armati di coltello. L'esasperazione dei residenti è alta
Data di pubblicazione: 2019-11-08 10:30:37
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]