SERIE A
Spal - Lazio, Inzaghi vuole conferme
Inzaghi vuole i 3 punti per mantenere l'imbattibilità, tanta attesa per i nuovi acquisti

Domenica alle ore 15 andrà in scena la terza giornata di Serie A, che vede impegnata la Lazio al Paolo Mazza di Ferrara contro una Spal reduce da due sconfitte consecutive. Nella giornata di mercoledì sono tornati a disposizione per mister Inzaghi i due nazionali Acerbi e Immobile, ma per essere al completo dovrà aspettare ancora qualche ora. Mancano all’appello: Bastos, Milinkovic, Vavro, Marusic, Strakosha, Luiz Felipe e Correa.

Nazionali che si sono comportati benissimo nelle partite di qualificazione per i campionati Europei. Tra le prestazioni migliori spicca quella di Valon Berisha: dopo una stagione non brillante per via dell’infortunio subito a inizio stagione, i suoi due gol contro l’Inghilterra fanno sperare bene. Segno di una rinascita? Lo spera, mister Inzaghi, che vede il suo numero 7 anche tra i candidati per il sondaggio “migliore in campo” nelle gare di qualificazione a Euro 2020. Valon vuole stupire, e non solo con la nazionale; torna a Formello con la consapevolezza di poter convincere il mister a concedergli qualche chance in più.

Anche la prestazione di Milinkovic-Savic non è stata da meno. Dopo la prima partita passata in panchina, in cui sembrava essere diventato un caso, contro il Lussemburgo c’è stato ed ha condito la sua prestazione con ben due assist. Il ct della Serbia Tumbakovic aveva tenuto Sergej in panchina per tutti i 90 minuti, nel match perso per 4-2 contro il Portogallo scatenando l’ira dei tifosi serbi che reputano il serbo uno dei migliori talenti della nazionale. Ora vuole tornare protagonista anche nella Lazio, in quanto è l’unico big a cui manca il gol; dopo le prime due giornate di Serie A, tutti i big hanno siglato almeno un gol: Immobile 2, Correa 1 e Luis Alberto 1. Le buone prestazioni in queste prime giornate ci sono state ed ora, al “Sergente” manca solo il gol.

Il grande ex, Lazzari è pronto ad affrontare la “sua” Spal, in cui ha militato per ben 6 anni. Quel Lazzari che lo scorso anno ha dato del filo da torcere al capitano biancoceleste Lulic, ora si trova con un’altra casacca biancoceleste: quella della Lazio. Mister Semplici lo conosce bene, infatti sta provando in allenamento tattiche per tentare di arginarlo. Dopo aver conquistato la Spal, proverà a conquistare la Lazio, ci riuscirà? Sicuramente sì, in quanto già ha fatto vedere le sue potenzialità nel precampionato e nelle prime due giornate.


ARTICOLI CORRELATI
Gli ospiti trovano il vantaggio nel primo tempo con Petagna su rigore, poi raddoppiano nella ripresa con Bonifazi
Doppietta di Immobile e reti di Cataldi e Parolo per i padroni di casa
Di Francesco fa un massiccio turn over in vista della semifinale di Champions. Buon debutto di Silva, il terzo posto è conservato. Si complica tutto invece per la Spal
I PIU' LETTI IN SPORT
GIORNO SETTIMANA MESE
1
I biancocelesti possono recriminare per il rigore sbagliato da Correa a tre minuti dalla fine. Il Bologna offre una buona prestazione davanti ai suoi tifosi
Data di pubblicazione: 2019-10-06 17:59:22
2
I capitolini si riscattano e centrano la prima vittoria stagionale guidati dal trio americano Dyson-Buford-Jefferson
Data di pubblicazione: 2019-10-06 17:34:44
3
I sardi trovano il vantaggio su dubbio calcio di rigore con Joao Pedro, la Roma risponde grazie all'autogol di Ceppitelli
Data di pubblicazione: 2019-10-06 17:20:59
4
Importante successo per la squadra capitolina, che si porta a casa due punti pesantissimi
Data di pubblicazione: 2019-10-12 21:50:41
5
I giallorossi trovano il vantaggio con Spinazzola da corner, poi gli austriaci pareggiano con un gran gol di Liendl
Data di pubblicazione: 2019-10-03 21:24:15
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]