REINSERIMENTO
Detenuti a lavoro a Roma, Raggi: "Non ci fermiamo e proseguiamo su questa linea"
La sindaca: "Questa prima fase del progetto ha infatti messo in luce come queste attività rappresentino un mezzo più che valido per coniugare le esigenze di Roma Capitale di cura del territorio con il reinserimento sociale dei detenuti"

Il Campidoglio fa un bilancio dei i progetti di lavori di pubblica utilità attivi nella Capitale che vedono il coinvolgimento dei detenuti del carcere di Rebibbia, mirati alla cura del verde, al rifacimento della segnaletica orizzontale e alla pulitura di caditoie stradali. "Come Amministrazione - ha dichiarato la sindaca Virginia Raggi - le attività volte a sviluppare percorsi di reintegrazione lavorativa per le persone in regime detentivo sono un obiettivo di primaria importanza". 

Progetti reinserimento detenuti, Raggi: "Non ci fermiamo e proseguiamo su questa linea"

"I numeri - ha aggiunto la sindaca - lo dimostrano: abbiamo avviato due progetti per ripristinare il decoro urbano sia sotto il profilo del verde che della manutenzione stradale, entrambi con successo. Non ci fermiamo e proseguiamo su questa linea grazie alla fattiva collaborazione con il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria e il Ministero della Giustizia. Questa prima fase del progetto ha infatti messo in luce come queste attività rappresentino un mezzo più che valido per coniugare le esigenze di Roma Capitale di cura del territorio con il reinserimento sociale dei detenuti".

Reinserimento detenuti, Virginia Raggi: "Non ci fermiamo e proseguiamo su questa linea"

"Numeri positivi e che ci fanno ben pensare - ha affermato Gabriella Stramaccioni, garante dei diritti delle persone private della libertà personale di Roma Capitale -, il nostro obiettivo sarà quello di analizzare i dati e fare in modo di incrementare tali iniziative, per i detenuti poter imparare un mestiere che permetterà loro di avere delle possibilità lavorative una volta estinto il proprio debito con la società è di fondamentale importanza. Solo attraverso la rieducazione del reo potremo avere, infatti, una riduzione della piccola criminalità, il mio obiettivo in qualità di Garante è proprio quello di dar vita a delle situazioni di miglioramento delle condizioni delle persone in carcere, i progetti che prevedono i lavori di pubblica utilità sono il mezzo migliore per arrivare a tale scopo". 

 

Leggi anche:

Roma, detenuti di Rebibbia al lavoro nelle strade dell'Esquilino

oma, detenuti di Rebibbia a lavoro sulle strade di Torre Spaccata


ARTICOLI CORRELATI
Trenta persone provenienti dalla sezione G8 di Rebibbia si occuperanno di tombini, caditoie e segnaletica

Al Teatro Golden di Roma è andata in scena "La fine all'alba" della compagnia stabile Assai fatta da detenuti
La sindaca Raggi: "Si tratta di una sfida che abbiamo voluto lanciare, un’iniziativa importante che sta ottenendo ottimi risultati"

I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
"E' significativo che il governo abbia sentito l'esigenza di intervenire solo dopo che gli organi di sicurezza hanno segnalato seri rischi per l'ordine pubblico"
Data di pubblicazione: 2020-03-29 18:36:55
1
"E' significativo che il governo abbia sentito l'esigenza di intervenire solo dopo che gli organi di sicurezza hanno segnalato seri rischi per l'ordine pubblico"
Data di pubblicazione: 2020-03-29 18:36:55
1
"Hanno bloccato l’approvazione del nostro Piano utilizzo Arenili, il documento con il quale abbatteremo il famoso 'lungomuro' di Ostia"
Data di pubblicazione: 2020-03-05 20:18:24
2
Dichiarazioni non allineate e arrivano gli esposti penali. Nel tentativo di instaurare “il monopolio della verità”
Data di pubblicazione: 2020-03-27 16:39:49
3
"Ci stiamo battendo con forza per dire basta a degrado e abusivismo e per consentire ai cittadini di riappropriarsi di uno spazio pubblico e, soprattutto, di vedere il mare"
Data di pubblicazione: 2020-03-04 17:57:29
4
Recessione prolungata e balzo del deficit sono i presupposti di una ristrutturazione del debito “lacrime e sangue”
Data di pubblicazione: 2020-03-09 16:39:51
5
Meno di 2000 morti e quasi sempre con gravi patologie pregresse. Dati che non giustificano affatto tutto il resto
Data di pubblicazione: 2020-03-16 16:56:09
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]