CASO "DIABOLIK"
Roma. Omicidio Piscitelli, si cerca accordo su funerali tra famiglia e Questura
La famiglia chiede un funerale aperto a tutti, agli amici, ai parenti, ai conoscenti che volevano bene al Piscitelli. Ma il rischio di creare problemi per l'ordine pubblico è alto, considerate le numerose adesioni di ultrà italiani ed europei

 Si cerca l'accordo. Ieri a San Vitale c'è stato un nuovo incontro tra la famiglia Piscitelli e il Questore e, a quanto si apprende, ci potrebbe essere qualche apertura da parte della polizia sull'orario e sul numero dei partecipanti al funerale di Fabrizio. Lo storico capo ultra' della Lazio, noto come Dibolik e' stato ucciso da un ignoto mercoledì 7 al parco degli Acquedotti. L'ordinanza del Questore Esposito prevedeva un funerale a porte chiuse per la giornata di ieri alle ore 6 presso il cimitero Flaminio, ma la cerimonia non c'è mai stata. La famiglia aveva espresso totale dissenso dal principio, e infatti, in ultimo, non ha dato l'autorizzazione per spostare la salma del congiunto dal Policlinico Universitario di Tor Vergata, al luogo prestabilito per la funziona.

"A distanza di sei giorni dell'omicidio di mio padre - ha scritto ieri Ginevra, figlia di Fabrizio, su Facebook- non mi è stato ancora permesso di vederlo, mi stanno negando di celebrare un funerale normale e non mi è stata data ancora una spiegazione. La legge è uguale per tutti?" La famiglia chiede un funerale aperto a tutti, agli amici, ai parenti, ai conoscenti che volevano bene al Piscitelli. Ma il rischio di creare problemi per l'ordine pubblico è alto, considerate le numerose adesioni di ultrà italiani ed europei già arrivate per l'ipotetico funerale. Questi i motivi riportati da Salvatore Esposito e dal Tar che ha rifiutato il ricorso fatto dalla famiglia per ottenere un funerale pubblico. Si attendono novità nei prossimi giorni, anche considerato che la salma non può giacere ancora a lungo presso l'obitorio del Policlinico. (Red/Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
Il fatto drammatico è avvenuto questa sera in via Lemonia, nel Parco degli Acquedotti. Sarà la direzione Antimafia a indagare sull'omicidio
Un urlo si è alzato al suo passaggio: "Rispetto!" E gli animi si sono scaldati
"Parteciperemo ai funerali di Fabrizio come nel nostro stile, in assoluto silenzio, rispetto e compostezza. Onoreremo così il volere dei familiari" scrivono in un comunicato diffuso in rete gli Irriducibili Lazio
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Il conducente dell'auto, un uomo di 34 anni, è stato accompagnato in ospedale per gli accertamenti tossicologici di rito
Data di pubblicazione: 2019-10-14 10:11:09
1
Secondo i primi elementi raccolti dalla Polizia Locale, non ci sono altri veicoli coinvolti
Data di pubblicazione: 2019-10-13 12:13:48
2
Un provvedimento che tocca una materia da sempre controversa, e interessa diverse città italiane meta dei turisti
Data di pubblicazione: 2019-10-13 14:12:12
3
Occupazione, Salario, Contratto e Articolo 18: Conad fa scena muta. Lo sciopero arriva dopo che è saltato l’accordo ex Auchan
Data di pubblicazione: 2019-10-14 07:36:58
4
Il conducente dell'auto, un uomo di 34 anni, è stato accompagnato in ospedale per gli accertamenti tossicologici di rito
Data di pubblicazione: 2019-10-14 10:11:09
1
A dare l'allarme sono stati alcuni dipendenti che al loro arrivo hanno trovato un cartello affisso sulla porta del locale in cui l'uomo avvisava di farla finita
Data di pubblicazione: 2019-10-04 10:54:37
2
La società "respingendo la ricostruzione dei fatti offerta dal programma, si riserva di tutelare le proprie ragioni nelle opportune sedi, anche giudiziarie"
Data di pubblicazione: 2019-10-10 15:31:08
3
Gli investigatori del commissariato Tuscolano, dopo un'intensa attività d'indagine sono riusciti a risalire alle generalità di tutti i componenti della baby-gang
Data di pubblicazione: 2019-10-05 17:07:59
4
Il giovane, che era a casa della fidanzata, è deceduto sul colpo
Data di pubblicazione: 2019-10-01 10:29:23
5
La giornalista e conduttrice tv si lamenta della bolletta ricevuta dall'Enel, scatenando un'aspra polemica sui Social sul caro bollette
Data di pubblicazione: 2019-10-05 19:06:51
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]