CASO "DIABOLIK"
Roma. Omicidio Piscitelli, si cerca accordo su funerali tra famiglia e Questura
La famiglia chiede un funerale aperto a tutti, agli amici, ai parenti, ai conoscenti che volevano bene al Piscitelli. Ma il rischio di creare problemi per l'ordine pubblico è alto, considerate le numerose adesioni di ultrà italiani ed europei

 Si cerca l'accordo. Ieri a San Vitale c'è stato un nuovo incontro tra la famiglia Piscitelli e il Questore e, a quanto si apprende, ci potrebbe essere qualche apertura da parte della polizia sull'orario e sul numero dei partecipanti al funerale di Fabrizio. Lo storico capo ultra' della Lazio, noto come Dibolik e' stato ucciso da un ignoto mercoledì 7 al parco degli Acquedotti. L'ordinanza del Questore Esposito prevedeva un funerale a porte chiuse per la giornata di ieri alle ore 6 presso il cimitero Flaminio, ma la cerimonia non c'è mai stata. La famiglia aveva espresso totale dissenso dal principio, e infatti, in ultimo, non ha dato l'autorizzazione per spostare la salma del congiunto dal Policlinico Universitario di Tor Vergata, al luogo prestabilito per la funziona.

"A distanza di sei giorni dell'omicidio di mio padre - ha scritto ieri Ginevra, figlia di Fabrizio, su Facebook- non mi è stato ancora permesso di vederlo, mi stanno negando di celebrare un funerale normale e non mi è stata data ancora una spiegazione. La legge è uguale per tutti?" La famiglia chiede un funerale aperto a tutti, agli amici, ai parenti, ai conoscenti che volevano bene al Piscitelli. Ma il rischio di creare problemi per l'ordine pubblico è alto, considerate le numerose adesioni di ultrà italiani ed europei già arrivate per l'ipotetico funerale. Questi i motivi riportati da Salvatore Esposito e dal Tar che ha rifiutato il ricorso fatto dalla famiglia per ottenere un funerale pubblico. Si attendono novità nei prossimi giorni, anche considerato che la salma non può giacere ancora a lungo presso l'obitorio del Policlinico. (Red/Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
Il fatto drammatico è avvenuto questa sera in via Lemonia, nel Parco degli Acquedotti. Sarà la direzione Antimafia a indagare sull'omicidio
Un urlo si è alzato al suo passaggio: "Rispetto!" E gli animi si sono scaldati
"Parteciperemo ai funerali di Fabrizio come nel nostro stile, in assoluto silenzio, rispetto e compostezza. Onoreremo così il volere dei familiari" scrivono in un comunicato diffuso in rete gli Irriducibili Lazio
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Un urlo si è alzato al suo passaggio: "Rispetto!" E gli animi si sono scaldati
Data di pubblicazione: 2019-08-21 17:31:29
2
"L'autista della linea 716 che la mattina del 16 agosto ha tentato di impedire l'ingresso nel bus a una persona di colore non può rimanere al suo posto"
Data di pubblicazione: 2019-08-18 23:33:36
3
"Non esiteremo a prendere i più severi provvedimenti possibili nei confronti di chi lede l'immagine aziendale e la dignità della stragrande maggioranza dei lavoratori"
Data di pubblicazione: 2019-08-23 16:27:05
4
"Parteciperemo ai funerali di Fabrizio come nel nostro stile, in assoluto silenzio, rispetto e compostezza. Onoreremo così il volere dei familiari" scrivono in un comunicato diffuso in rete gli Irriducibili Lazio
Data di pubblicazione: 2019-08-19 00:17:56
5
Un passante ha notato il corpo riverso a terra, vicino ad alcuni cassonetti, intorno alle 7 di mattina. Fermato un uomo accusato di omicidio
Data di pubblicazione: 2019-08-23 12:18:42
1
Il fatto drammatico è avvenuto questa sera in via Lemonia, nel Parco degli Acquedotti. Sarà la direzione Antimafia a indagare sull'omicidio
Data di pubblicazione: 2019-08-07 20:01:51
2
In un altro esercizio denunciati il titolare per frode in commercio e un addetto alla sicurezza perché in possesso di un manganello telescopico
Data di pubblicazione: 2019-08-03 16:22:55
3
La demolizione della Tangenziale è solo un tassello del grande disegno di trasformazione dell'area intorno alla stazione Tiburtina. Ecco come cambierà
Data di pubblicazione: 2019-08-05 15:25:44
4
Apre i battenti la spiaggia sul lungotevere Dante, voluta dalla Raggi
Data di pubblicazione: 2019-08-03 18:09:39
5
"La maleducazione, l'arroganza, la disinformazione riguarda proprio tutti. Al 118 abbiamo la possibilità di toccarla con mano ad ogni soccorso"
Data di pubblicazione: 2019-08-11 22:03:53
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]