POLEMICHE POLITICHE
Ostia, murales contro le mafie cancellato, Zingaretti offre il muro
Zingaretti: "La lotta alla mafia non può essere divisiva o censurata. Mai. Quanto avvenuto a Ostia è una vergogna"

Ad Ostia, quartiere città che tutti i partiti politici dichiarano di voler riqualificare dopo un periodo molto buio con infiltrazioni mafiose in molti ingranaggi dell'amministrazione pubblica e nelle attività economiche e finanziarie  private, come dimostrato anche dalle inchieste che hanno riguardato interi clan molto noti sul litorale, su una parete della stazione Lido nord è stato eseguito dall'artista Lucamaleonte, su richiesta del Municipio, un murales che rappresentasse la lotta alla mafia. In questo murales sono stati raffigurati i volti di persone riconosciute universalmente come simboli contro la mafia, per esempio Pier Santi Mattarella, Sami Modiano, Peppino Impastato, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma al momento della realizzazione dell'opera l'artista ha aggiunto i volti di Federica Angeli, nota giornalista che è costretta a vivere con la scorta a seguito delle sue inchieste sulla mafia del litorale, e Manuel Bortuzzo, il ragazzo che è rimasto paralizzato perché è stato colpito da una pallottola a causa di uno scambio di persona ed è diventato il simbolo della persona normale che non cede all'imbarbarimento della vita e dei rapporti umani. Visto che però le figure di Federica e Manuel non erano previsti nel progetto originario sono stati cancellati a seguito di una protesta di Casapound in quanto ritenute figure non al di sopra delle parti e configurabili politicamente a sinistra. 

E oggi l'urlo del segretario del Pd e Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "La lotta alla mafia non può essere divisiva o censurata. Mai. Quanto avvenuto a Ostia è una vergogna, è l'ennesima ferita inflitta, questa volta addirittura dalle istituzioni, a tutte quelle persone che ogni giorno lottano contro il potere delle mafie. Per questo la Regione Lazio è pronta a dare ospitalità al murales contro la mafia censurato dal Municipio. Già in passato abbiamo scelto di riqualificare le mura di palazzi di proprietà dell'Ater portando colori, disegni e arte. Questa volta, ci sarà anche un messaggio chiaro: la Regione Lazio sarà sempre contro la mafia e dalla parte di chi la combatte. Senza divisioni, senza censure". 

Dalla politica ci aspettiamo serietà e rispetto dei cittadini. Chi lotta contro la violenza e la criminalità appartiene a tutti. Si dimostrino maturi per qualunque confronto politico i rappresentanti di Casapound. Il Municipio, come il Campidoglio, dimostrino di poter gestire una situazione del genere, anche se imprevista e difforme dalle aspettative. Devono essere capaci di rispondere e tenere il punto. Zingaretti non è solo il leader di un Partito, è ancheil massimo rappresentante di un'istituzione, la Regione Lazio. Non deve approfittare di un punto debole per esibire la patente del migliore di tutti e di chi non arretra di un centimetro di fronte alla criminalità. La Politica è solidarietà, perché il fine ultimo è il bene dei cittadini. Molti dei politici italiani ormai invece hanno come fine ultimo creare tensioni tra i cittadini, alimentando pregiudizi e luoghi comuni. Il momento richiede serietà.

 

 


ARTICOLI CORRELATI
Una scritta a deturpare l'omaggio al giovane militante del Fronte della Gioventù assassinato nel 1983
Municipio XV: Torquati 'sfottuto' con un murales
"Il segnale che vogliamo dare è innanzitutto un segnale di legalità, per far capire che lo Stato c'è, le istituzioni ci sono"
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Spot su Salvini a Porta a porta, nell’intervallo di Juve-Roma, e il PD insorge. Come se bastasse quello a stravolgere le elezioni
Data di pubblicazione: 2020-01-23 12:14:23
1
L’obiettivo era eliminare il leader della Lega per via giudiziaria. Dando per scontato, a torto, che lui non avesse alcuna contromossa
Data di pubblicazione: 2020-01-21 11:22:19
2
Dai mezzi pubblici al blocco auto fino ai rifiuti, la Città Eterna non sa più a che santo votarsi. Ma il sindaco pensa a pedonalizzare San Giovanni in Laterano
Data di pubblicazione: 2020-01-19 09:59:59
3
Caos Gregoretti, la maggioranza terrorizzata dall’effetto sulle Regionali diserta il voto in Giunta. E poi inventa una narrazione che mistifica la realtà
Data di pubblicazione: 2020-01-22 09:33:29
4
"Una situazione che ormai è diventata atavica e crea disservizi su mobilità e viabilità a oltre 200 mila residenti e cittadini"
Data di pubblicazione: 2020-01-20 18:16:47
5
A spiegare le ragioni dei consiglieri M5S che hanno votato contro la linea dell'amministrazione è stata la 'leader dei ribelli' grillini Simona Ficcardi
Data di pubblicazione: 2020-01-21 18:53:49
1
M5S in rivolta per la discarica a Valle Galeria, il sindaco con le spalle al muro scappa. E, come sempre, i Romani pagano l’incapacità della giunta grillina
Data di pubblicazione: 2020-01-05 10:27:40
2
La procedura di gara "a doppio oggetto", che prevede la creazione di una società a capitale misto pubblico-privato, è stata ritenuta legittima dai giudici amministrativi
Data di pubblicazione: 2020-01-18 19:35:52
3
Affermazioni incaute ma sostanzialmente fondate sulla pagina Facebook dell’Istituto. E nelle reazioni, a torto, domina lo scandalo
Data di pubblicazione: 2020-01-17 08:04:00
4
Il Comune di Roma è ormai nel caos per la gestione dei rifiuti e la Regione Lazio si dice pronta a commissariare la Sindaca
Data di pubblicazione: 2020-01-04 16:02:58
5
"Una discarica a soli 2 km dal sito dove per oltre 40 anni ha funzionato la vecchia discarica è follia con un danno commesso sull'ambiente e sulla salute dei residenti"
Data di pubblicazione: 2020-01-01 16:42:31
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]