SI CERCANO REPERTI
Caso Orlandi, al via l'apertura delle tombe al cimitero Teutonico in Vaticano
Il professor Giovanni Arcudi: "L'esame del Dna verrà fatto per raggiungere delle certezze e per escludere in maniera definitiva e categorica che nelle due tombe ci sia qualche reperto attribuibile alla povera Emanuela"

Sono iniziate in mattinata le operazioni di apertura delle due tombe all'interno del cimitero Teutonico della Città del Vaticano. L'apertura delle tombe è stata resa possibile attraverso una disposizione dell'Ufficio del Promotore di Giustizia del Tribunale dello Stato di Città del Vaticano con decreto del 27 giugno scorso. L'obiettivo dell'operazione è verificare l'eventuale presenza di reperti riconducibili ad Emanuela Orlandi.

L'apertura delle tombe si sta svolgendo anche con l'ausilio di Giovanni Arcudi, professore di Medicina legale all'Università di Tor Vergata, incaricato dalla magistratira vaticana di esaminare i reperti. "L'esame del Dna - ha detto il docente - verrà fatto per raggiungere delle certezze e per escludere in maniera definitiva e categorica che nelle due tombe ci sia qualche reperto attribuibile alla povera Emanuela".

"Aprendo queste due tombe - ha dichiarato Pietro Orlandi, fratello di Emanuela - il Vaticano ammette la possibilità, tutta da verificare che ci possano essere responsabilità interne. Un cambio di posizione, si ammette una possibilità finora sempre negata. Finora, dopo 36 anni, c'è una collaborazione concreta che io apprezzo tantissimo".

 

Leggi anche:

Caso Orlandi, Altre ossa in Nunziatura Apostolica

Caso Emanuela Orlandi, Le ossa ritrovate sarebbero di una donna


ARTICOLI CORRELATI
L'avvocato Sgrò: "L'unica certezza è che non ci sia nessun cadavere sepolto in nessuna delle due tombe. Siamo rimasti tutti meravigliati di questa cosa"
Si tratta di una parte di cranio e di una mandibola. Pietro Orlandi: "Vogliamo capire chi per primo ha associato questa vicenda a quella di mia sorella"
"La verità sta in cielo" come ha detto Papa Francesco, facendoci capire che loro sanno che Emanuela è in cielo
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
Il 45enne si è lasciato cadere nel vuoto dal tredicesimo piano ed è morto al San Camillo
2
In un'intervista al Corriere della Sera racconta il suo piano per salvare Roma dall'emergenza rifiuti e svela le intenzioni politiche di Alessandro Di Battista
3
Un uomo di mezza età, poco dopo la partenza dal capolinea, ha iniziato a insultare e inveire contro una scolaresca di studenti francesi a bordo del mezzo
4
Il governatore: "È un bellissimo segnale che dimostra come a Roma non ci sono solo gli sgomberi e l’abbandono delle periferie ma c’è anche chi alle periferie ci pensa o con un intervento culturale o con una palestra o con un campogiochi"
5
Fu Lorenzo Bagnacani, ex presidente Ama (è stato sollevato dall'incarico pochi mesi fa dalla sindaca Raggi) a rendersi conto nel 2017 dei furti di gasolio
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]