AGGIORNAMENTI
Roma, bambino muore nel traffico della Colombo. Ipotesi Omicidio colposo
La Procura di Roma sta indagando per omicidio colposo. E' stata disposta l'autopsia sul corpo del bambino

Una disgrazia è avvenuta sotto gli occhi di centinaia di automobilisti in coda sulla via Cristoforo Colombo: un bimbo di 11 anni, mentre era a bordo dell'auto dei suoi genitori, si è sentito male ed è deceduto.

E’ successo stamattina, intorno alle 8,30 nel tratto di strada comprerso tra gli incroci di via di Casal Palocco e via Ermanno Wolf Ferrari, in direzione Roma. Improvvisamente il bambino si è sentito male, è uscito dal veicolo accompagnato dalla madre e dalla zia, e si è accasciato sulla banchina laterale, all'altezza del centro commerciale Parchi della Colombo.

Sul posto si è precipitata una pattuglia della Polizia locale gruppo Roma X Mare e, subito dopo, sono sopraggiunte un’ambulanza e un’auto medica. Il medico dell’Ares 118 ha praticato a lungo il massaggio cardiaco e attivato il defibrillatore ma dopo oltre mezz’ora di tentativi, purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare.

La concomitante chiusura della Cristoforo Colombo, da via dell’Oceano Atlantico a via Laurentina, per l'allestimento del circuito di Formula E, aveva rallentato il traffico della complanare.

Omicidio colposo

 
Secondo quanto si apprende da fonti giornalistiche, la mamma della vittima con la zia stavano per accompagnare il bambino all'ospedale Bambino Gesù, poiché la notte scorsa era stato colto da malore. Nel tragitto le sue condizioni si sono aggravate, e quando la madre ha capito la gravità della situazione è uscita dall'abitacolo dell'autovettura mettendosi ad urlare in cerca d'aiuto.

Gli automobilisti intorno hanno chiamato i soccorsi, e un' ambulanza è giunta dopo circa 6 minuti, purtroppo sono risultati vani itentativi di rianimare il piccolo con massaggio cardiaco e defibrillatore.

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo, disponendo l'autopsia sul corpo del piccolo per chiarire le cause del decesso.

I soccorsi

 
"Voglio esprimere la vicinanza e le condoglianze ai genitori e ai famigliari del bambino deceduto questa mattina mentre si trovava in auto sulla via Cristoforo Colombo all'altezza di via Wolf Ferrari. Una tragedia che ci rattrista. I soccorsi si sono attivati tempestivamente e un'automedica e una ambulanza, con tutta l'attrezzatura di emergenza necessaria, hanno raggiunto il bambino dopo 6 minuti dalla chiamata di soccorso scortati da un mezzo dei vigili urbani che ha permesso ai mezzi dell'Ares 118 di giungere tempestivamente.
 
In assenza di tale scorta i disagi alla viabilità di questa mattina nel quadrante sud della città avrebbero potuto causare ricadute negative sulla tempistica di intervento. Voglio ringraziare la Polizia Municipale per la scorta e gli operatori del Nue 112 e dell'Ares 118 che purtroppo non sono riusciti a salvare il bambino, nonostante tutte le manovre di rianimazione cardio-polmonari. Attendiamo gli esiti dell'esame autoptico per le cause del decesso". Così in un comunicato l'assessore alla Sanità e l'Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato. (Comunicati/Dire) 
LEGGI ANCHE:
 

Roma, auto precipita dal viadotto della Magliana: grave il conducente

Roma è la città italiana più visitata: 15,2 milioni di arrivi nel 2018

 


ARTICOLI CORRELATI
Pierfrancesco Marchesi (Fratelli d'Italia): "Invece di effettuare la dovuta manutenzione del verde con le inevitabili potature, si preferisce limitare lo spazio per il transito di auto e moto"
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Ne dà notizia Il Tempo. La Polizia ha scoperto in una roulotte anche una mappa di Roma con alcuni luoghi evidenziati
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
Per motivi di gelosia, ha colpito con un fendente al collo la moglie e si è chiuso in casa con i tre figli piccoli
2
Il Centro Funzionale Regionale ha emesso un bollettino con fase operativa di attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio
3
Transitando in lungotevere San Paolo, il militare ha notato due giovani dare un’occhiata all’interno di un’auto lì parcheggiata
4
La ladra è stata sorpresa dopo aver asportato denaro dalle cassette delle offerte di due chiese del centro storico
5
Non c'è pace per Virginia Raggi. La prima cittadina era convinta che anche questa storia fosse alle spalle
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]