MUNICIPIO SFIDUCIATO
Roma. Municipio XI, presidente Torelli decade, sciolta Giunta M5S
Approvata con 13 voti favorevoli e 12 contrari la mozione di sfiducia

Il Consiglio dell'XI Municipio ha approvato con 13 voti favorevoli e 12 contrari la mozione di sfiducia nei confronti del presidente Mario Torelli (M5S), che è automaticamente decaduto dalla carica con il conseguente scioglimento della Giunta e del Consiglio. Decisivo il voto di Francesca Sappia, ultima dei quattro consiglieri fuoriusciti dalla maggioranza M5S e che fino all'ultimo non aveva garantito la propria adesione alla mozione (non avendola neanche firmata).

Il momento del voto nell'Aula del parlamentino di Corviale è stato accompagnato da un clima da stadio tra i militanti seduti nell'area riservata al pubblico, tra l'esultanza di centrodestra e centrosinistra e le proteste veementi degli attivisti e dei sostenitori pentastellati. Tutto da sciogliere ora il nodo sul futuro del Municipio.

La sindaca Virginia Raggi ha la facoltà di nominare un commissario straordinario, anche lo stesso Torelli come già accaduto con Roberta Capoccioni in III Municipio, o di avocare a sé le funzioni di presidente, Giunta e Consiglio municipale.

Difficilmente però i cittadini dell'XI riusciranno a tornare al voto prima della scadenza naturale della consiliatura di Roma Capitale - primavera 2021 - rischiando così due anni di commissariamento e conseguente 'sospensione democratica': passata ormai la finestra delle amministrative - per votare in questa il Municipio sarebbe dovuto cadere entro il 20 febbraio - la prima scadenza utile sarebbe primavera 2020, e la eventuale nuova amministrazione che uscirebbe dalla nuova tornata elettorale, con i costi e gli oneri collegati, resterebbe in carica per appena un anno. (Mgn/ Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
Una mozione del M5S Roma depositata lo scorso 19 marzo per sospendere la gara d'appalto
Nella seduta in atto del Consiglio municipale dell'XI Municipio verrà votata la mozione di sfiducia nei confronti del minisindaco M5S, Mario Torelli
"Il minisindaco Torelli è stato buttato fuori a viva voce dalla sua stessa maggioranza oltre che dalle opposizioni"
I PIU' LETTI IN POLITICA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Sulle modifiche al MES il leghista evoca l'alto tradimento, scatenando l'ira del Premier. Ma anche Visco e Cottarelli lanciano l'allarme sulla riforma
Data di pubblicazione: 2019-11-20 08:46:08
2
PD e soci in crisi di idee e di credibilità. Ed ecco che le “sardine” diventano lo spunto per tentare la mobilitazione di piazza. In un clima da scontro frontale che rischia di diventare irreversibile
Data di pubblicazione: 2019-11-20 07:49:48
1
Dall’Ilva ai rapporti con il M5S, Zingaretti & C. sono più che mai a corto di idee degne di tal nome. Ed ecco la genialata: rispolverare i cimeli di famiglia ed esibirli come propri titoli di merito
Data di pubblicazione: 2019-11-18 07:36:35
2
Basta la trovata di quattro giovanotti (anzi, di tre giovanotti e una giovanotta) e la Sinistra freme di ritrovato entusiasmo: da Che Guevara e Gramsci al flash mob coi pesciolini di carta
Data di pubblicazione: 2019-11-19 07:32:57
3
Il caso della casa imbarazza il MoVimento. Per l’ex Ministro è tutto regolare, ma i grillini insorgono: "Spiegazioni insufficienti, molli l’alloggio"
Data di pubblicazione: 2019-11-18 20:45:45
4
"L’abbattimento della sopraelevata, intanto, va avanti con l’ultimo tratto su via Tiburtina direzione Portonaccio"
Data di pubblicazione: 2019-11-17 13:51:36
5
"Lo scorso anno eravamo all'86esimo posto. Dai numeri si può intuire lo sforzo che stiamo facendo, ricostruendo una città dalle macerie"
Data di pubblicazione: 2019-11-19 21:31:45
1
"Nel frattempo i vertici dell'azienda organizzano, con soldi pubblici, l' X factor Atac per lo spettacolino di Natale"
Data di pubblicazione: 2019-11-09 13:56:14
2
Stanziati 4 milioni di euro per la bonifica di aree diventate ormai discariche con roghi tossici all'ordine del giorno
Data di pubblicazione: 2019-11-01 17:34:25
3
Varato il gruppo anti-odio auspicato dalla senatrice a vita: che però rischia di essere solo un bavaglio contro chi si oppone al pensiero unico
Data di pubblicazione: 2019-11-01 07:47:44
4
La favorita sarebbe la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, seguita da Carlo Calenda e Alessandro Di Battista
Data di pubblicazione: 2019-11-05 19:08:24
5
A cancellare i limiti precedenti fu il governo dei “tecnici”, guidato da Mario Monti. Con la solita scusa: la competizione economica va in questa direzione e non si può fermare
Data di pubblicazione: 2019-11-04 07:53:36
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]