IL PD NON CI STA E RIBATTE
Roma, Pd risponde a Raggi: Debito Veltroni e Marino è fake news
Il Pd di Roma commenta la conferenza stampa della sindaca Raggi con una contro-conferenza organizzata nella sala stampa del Campidoglio

Il debito da 3,5 miliardi accumulato a Roma nell'era Veltroni è "una fake news" come quello da 600 milioni di Marino, così come il commissariamento del debito pregresso era "una bufala architettata da Alemanno e Berlusconi per colpire l'allora candidato premier del Pd", e quindi la sua chiusura è "una cosa positiva".

Il Partito democratico di Roma commenta così la conferenza stampa di stamattina della sindaca Virginia Raggi insieme al viceministro dell'Economia, Laura Castelli, con una contro-conferenza organizzata nella sala stampa del Campidoglio alla presenza di Marco Causi, ex assessore al Bilancio della Giunta capitolina di Walter Veltroni e di quella di Ignazio Marino, di cui era anche vicesindaco, e del segretario romano del Pd, Andrea Casu. 

Insieme a loro i consiglieri del gruppo capitolino, guidati dal capogruppo Giulio Pelonzi. Per Causi "la chiusura del commissariamento del debito pregresso è una cosa positiva.

Quell'operazione fu fatta da Berlusconi e Alemanno contro Veltroni, allora candidato premier del Pd. E' dal 2008 che diciamo che il commissariamento è una bufala, quindi bene se il Governo ha deciso di chiuderlo, poi vedremo le carte, ma questo non basta perché non mette ancora Roma al livello delle altre città italiane: la Capitale è l'unica che non ha un piano triennale degli investimenti in opere concordato con il Governo".

Quindi, ha aggiunto Causi, "invito Raggi e il Governo a non dire più bugie, perché i 3,5 miliardi della Giunta Veltroni che ha citato non erano un nuovo debito ma la conversione di una miriade di vecchi prestiti degli anni '80 e '90 con tassi anche sopra il 10%, e di mettersi a lavorare per portare alla città gli investimenti e la manutenzione di cui ha bisogno, perché i servizi pubblici sono arrivati a condizioni di assoluto e inconcepibile degrado".

E secondo Valeria Baglio, consigliera dem ed ex presidente dell'Assemblea capitolina, "anche sui 600 milioni di Marino Raggi dice un bugia: era prevista la rimodulazione del piano di rientro della 'bad company' di Alemanno con gestione ordinaria, e Marino ha fatto semplicemente questo, ha riattribuito correttamente i debiti che non erano post ma ante 2008.

Non hanno sistemato nulla, i conti li abbiamo sistemati noi con il piano di rientro triennale 2014-2016. Siamo contenti della chiusura della gestione commissariale, ma chiediamo che almeno si riconoscano i meriti". Oggi, ha spiegato Pelonzi, "siamo qui per rispondere alla bugie di Raggi. La sindaca ha annunciato con gaudio una possibile uscita dal commissariamento e ha detto ai romani di sorridere, ma i romani hanno ben poco da sorridere da quando c'è la sua amministrazione.

Speriamo che le sue dichiarazioni abbiano un seguito a livello governativo, ma di certo non risolvono i problemi della città". Per Casu "si tratta dell'ennesima bugia di Raggi. Noi andremo in tutti i Municipi per denunciare quartiere per quartiere e illustrare i fallimenti di questi tre anni e i motivi per cui Raggi deve dimettersi.

L'uscita dal commissariamento è una notizia a cui guardiamo con interesse, ma pensiamo che per far davvero sorridere i romani come vorrebbe, la sindaca si dovrebbe dimettere: allora sì che sarebbe una bella giornata per la città". (Mgn/ Dire) (Foto: Marco Causi)


ARTICOLI CORRELATI
L'assessora alla sostenibilità ambientale commenta le accuse alla spiaggia di Ponte Marconi
"Stiamo verificando le segnalazioni, una per una. Vedrete che ci sarà da divertirsi"
Già bocciato dal TAR, il provvedimento torna prepotentemente in Campidoglio ed è destinato a far discutere
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
4
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
Atac ha concluso i corsi di formazione per 35 autisti che guideranno i filobus e che presto entreranno in servizio su questi mezzi
2
"Morisi che incita alle armi e posta le foto di Salvini con tanto di mitra: in nessun paese d'Europa un ministro acconsentirebbe a simili comportamenti"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]