RAPINA OSTIA
Roma, rapinarono 85mila euro in banca ad Ostia, tre arresti
La rapina fu messa a segno il 3 febbraio 2017, ai danni della filiale della banca "Monte dei Paschi di Siena", sita ad Ostia in via Piola Caselli n. 80

Al termine di una complessa ed accurata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma Gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti, diretto dal Procuratore Aggiunto dottoressa Lucia Lotti i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia hanno dato esecuzione ad una ordinanza, emessa dal gip del Tribunale di Roma, che dispone misure cautelari per tre soggetti autori della rapina messa a segno il 3 febbraio 2017, ai danni della filiale della banca "Monte dei Paschi di Siena", sita ad Ostia in via Piola Caselli n. 80, che frutto' ai rapinatori un bottino di 85.660 euro.

L'ordinanza dispone la misura cautelare in carcere a carico di un 55enne, materiale esecutore, già detenuto per analoghi reati, con precedenti specifici per rapine ai danni di istituti di credito; un 60enne, altro materiale esecutore, anch'egli con precedenti per reati specifici per rapine a banche e portavalori; ed una misura cautelare degli arresti domiciliari a carico del basista di 41 anni, dipendente dell'istituto di vigilanza che forniva il servizio di sicurezza alla citata banca M.P.S..

La rapina ha avuto luogo il 3 febbraio 2017, alle ore 14 circa, momento in cui due individui con il volto travisato ed armati di taglierino, approfittando dell'orario di chiusura della banca, poiché destinato alla pausa pranzo del personale, si introdussero all'interno della stessa utilizzando la chiave di sblocco della cosiddetta "bussola antirapina".

I malviventi, una volta guadagnato l'accesso, dopo aver minacciato una delle dipendenti, che in quel frangente stava caricando di contante il dispositivo bancomat, si fecero consegnare la somma di euro 85.660,00. Sin dalle prime fasi investigative era emerso che i due rapinatori si erano avvalsi della complicità di un basista che aveva fornito le chiavi di sblocco della bussola antirapina, circostanza che consentì loro di accedere liberamente all'interno dell'istituto di credito armati di taglierino.

Tale sospetto è stato effettivamente confermato all'esito delle complesse indagini tecniche svolte dai Carabinieri che hanno permesso di identificare e sgominare l'intera banda, compreso il dipendente dell'istituto di vigilanza responsabile del servizio di sicurezza presso quello specifico istituto di credito. (Com/Red/ Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
Due uomini armati hanno fatto irruzione in una filiale della Bnl e hanno colpito una guardia giurata
Due ladri hanno fatto irruzione sfruttando un buco nel muro esterno dell'istituto fatto la scorsa notte
Continua la trattativa tra Unicredit e il gruppo cinese. Feng vuole però almeno il 40%
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
"È stato un assalto pieno di violenza, che non riusciamo a comprendere, noi non abbiamo nemmeno risposto alle loro provocazioni"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]