CORRUZIONE CAPITALE
Prefetto Basilone: a Roma marciume diffuso che non salva nessun partito
"Il marciume diffuso, la corruzione dilagante, il senso d'impunità purtroppo ci sono, al di là del colore politico"

"Questa storia, parlo dell'arresto del presidente del Consiglio comunale Marcello De Vito, dimostra che a Roma continua a esserci un marciume diffuso che purtroppo non salva nessun partito o movimento politico", afferma Paola Basilone, prefetto di Roma dal 2016, mandato che ricoprirà per altri due mesi. In questi tre anni è stata testimone delle vicissitudini del Campidoglio, turbato da diverse inchieste giudiziarie, "Uno stillicidio", commenta veloce il rappresentante del governo nella Capitale in un'intervista concessa a "Il Messaggero".

"Se i giudici accerteranno la colpevolezza degli arrestati è una storia davvero orrenda", ha detto Basilone, che intanto ha sospeso De Vito dalle funzioni di consigliere comunale.

Questa vicenda dimostra che la corruzione è un cancro che attacca tutti, anche il M5s che pensava d'esserne risparmiato, ma il Comune di Roma è corrotto? "Non ho elementi per un'affermazione così impegnativa - risponde il prefetto - soprattutto perché la questione è molto complessa comunque riguarda episodi che finora sono stati tutti riferiti intorno alla questione dello stadio anche se si è allargata ad altri filoni.

L'amministrazione si sa, ha un'incredibile poliedricità quindi sarei cauta prima di generalizzare. In questa vicenda mi sembra, fino a prova contraria, che altri settori pubblici non siano coinvolti".

"Purtroppo però, il marciume diffuso, la corruzione dilagante, il senso d'impunità che fa credere alla gente di poter fare quello che si vuole ci sono. Al di là del colore politico", conclude il prefetto Basilone.


ARTICOLI CORRELATI
"Il Messaggero" riferisce di un'inchiesta che coinvolge noleggiatori, tassisti e dipendenti pubblici
Parla il fratello di Vittorio Casamonica, le cui immagini dei funerali fecero il giro del mondo
"#Cleaning: ancora un (infelicissimo) caso di itanglese istituzionale", spiega su Twitter il linguista Giuseppe Antonelli
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
Gli arrestati, fra cui 7 donne, sono ritenuti responsabili di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti
2
Danneggiati i cavi della linea ferroviaria: treni in ritardo e corse cancellate
3
Resosi conto di aver rubato l'auto alla madre del calciatore giallorosso, forse ladri amanti della Roma, hanno fatto marcia indietro
4
Un famoso commerciante dell'arredamento di Roma, rimasto vittima dei Casamonica, racconta i metodi estortivi del Clan
5
L'uomo nascondeva dietro le lapidi 1.092 grammi di cocaina e una pistola risultata rubata
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]