CAPENA
La tecnica delle chiavi cadute: la truffa di una coppia di borseggiatori
I Carabinieri stanno indagando per verificare se si siano verificati altri casi simili

La truffa del mazzo di chiavi. Così un 33enne e una 37enne dell'Ecuador, ingannavano le donne, borseggiandole, mentre erano ferme in un parcheggio. L'ultimo caso a Capena, in un centro commerciale. Qui i Carabinieri della Stazione di Fiano Romano e  della Sezione Radiomobile della Compagnia di Monterotondo hanno arrestato i due, entrambi gravati da numerosi precedenti, per furto con destrezza ed utilizzo indebito di carte di pagamento.

I militari sono intervenuti presso il parcheggio di un centro commerciale dove una signora 62enne di Castelnuovo di Porto aveva subito il furto della borsa dall'interno della propria auto, dopo che la stessa era stata raggirata con la tecnica del mazzo di chiavi caduto a terra.

La coppia sudamericana, nel frattempo, si era allontanata a bordo di una utilitaria in direzione di Fiano Romano dove aveva prelevato 480 euro presso il bancomat di via Milano utilizzando il pin che la vittima aveva incautamente registrato sul suo cellulare, che i malviventi avevano ritrovato all'interno della borsa.

La descrizione dell'auto in fuga e l'immediato intervento di altra pattuglia dei Carabinieri consentiva di individuare e bloccare la coppia in via Tiberina.

L'auto utilizzata dai malviventi veniva, tra l'altro, sequestrata perché priva di copertura assicurativa, mentre il denaro veniva anch'esso sequestrato in attesa di essere restituito alla vittima.

I due stranieri sono stati arrestati e tradotti presso il carcere di Rieti e Roma Rebibbia femminile, a disposizione dell'Autorità Giudiziari di Rieti.

I Carabinieri di Fiano stanno svolgendo ulteriori accertamenti per verificare se si siano verificati altri casi simili nei parcheggi dei centri commerciali dell’area tiberina.

ARTICOLI CORRELATI
Le parole del Ministro del Lavoro, Di Maio, hanno acceso un dibattito che non sembra centrato
Il pilota in gravissime condizioni è stato estratto dalle lamiere dai vigili del fuoco
Sia a bordo dei mezzi pubblici che nei pressi delle aree di interesse storico-turistico, i Carabinieri hanno arrestato in diverse operazioni, ben 15 borseggiatori stranieri
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
Per motivi di gelosia, ha colpito con un fendente al collo la moglie e si è chiuso in casa con i tre figli piccoli
2
Il Centro Funzionale Regionale ha emesso un bollettino con fase operativa di attenzione per vento su tutte le zone di allerta del Lazio
3
Transitando in lungotevere San Paolo, il militare ha notato due giovani dare un’occhiata all’interno di un’auto lì parcheggiata
4
La ladra è stata sorpresa dopo aver asportato denaro dalle cassette delle offerte di due chiese del centro storico
5
Non c'è pace per Virginia Raggi. La prima cittadina era convinta che anche questa storia fosse alle spalle
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]