TRASPORTO PUBBLICO
Atac. I creditori dicono sì al concordato e l’azienda può rilanciarsi
La soddisfazione di Virginia Raggi: “La strada giusta per mantenere Atac pubblica e in mano ai romani”

Era un passaggio cruciale, e in caso di esito negativo sarebbe stato un disastro. Invece no: l’assemblea dei creditori di Atac, che complessivamente è indebitata per circa 1,4 miliardi, ha dato parere favorevole al concordato. Che nel caso specifico, poi, è del tipo meno drastico, in quanto non prelude alla liquidazione del patrimonio aziendale ma si inquadra nella prosecuzione dell’attività.

Tecnicamente, adesso, manca ancora l’avallo del Tribunale fallimentare, ma il percorso sembra ormai destinato a proseguire nella direzione del risanamento. Virginia Raggi, che insieme al M5S ha portato avanti la battaglia per tenere in piedi la municipalizzata (superando anche il referendum del novembre scorso), ha accolto il via libera dei creditori con palese soddisfazione: “Sapevamo di aver scelto la strada giusta per mantenere Atac pubblica e in mano ai romani. Vogliamo restituire ai cittadini un’azienda sana. Ora avanti spediti per un servizio davvero efficiente”.

Un percorso che sarebbe consigliabile rendere il più possibile palese, informando i cittadini sulle linee guida della riorganizzazione e sui tempi previsti per raggiungere le varie tappe intermedie. Che un’azienda sia pubblica dovrebbe significare anche questo: che la sua gestione diventa una “casa di vetro”, in cui si può guardare ogni volta che si vuole sapere cosa succede. O cosa si prepara.

Leggi anche:

Dopo il referendum le strategie dell’amministrazione capitolina

ATAC, Focus Referendum: il nostro vademecum

Protesta pullman turistici. Raggi durissima: il divieto non si tocca


ARTICOLI CORRELATI
Sono ben 30 i mezzi che negli ultimi due mesi risultano essere stati manomessi in depositi ultrablindati
"La mossa di Virginia Raggi e dell'amministrazione M5s può portare al suo salvataggio, ma essere anche il preludio al più grande fallimento aziendale della storia di Roma"
La Regione Lazio metterà a disposizione dei creditori una prima tranche di risorse di un miliardo e 700 milioni
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
4
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
"In campagna elettorale avevo garantito che lo avremmo chiuso entro l'inizio del 2020 con l'aumento del porta a porta e differenziata"
2
"La Sindaca promette anche fondi ulteriori, quelli raccolti nelle altre fontane, circa altri 200mila euro"
3
Aurigemma e Bordoni: "Auspichiamo che questa amministrazione dimostri maggior sensibilità su tale questione ed effettui un passo indietro, spostando lo stop alla circolazione ad un'altra data"

4
"La Regione Lazio ha l'obbligo di fare il Piano regionale rifiuti, atteso da 6 anni"
5
"C'è ancora chi ha il coraggio di negare le pesanti responsabilità della Giunta Raggi nella gestione dei rifiuti a Roma"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]