CONDANNA UNANIME
Acca Larentia, Cuperlo a Salvini: Ora condanna e punizione squadristi
Scotto: "Le formazioni politiche che si ispirano chiaramente al fascismo vanno sciolte"

Nel pomeriggio di oggi, presso il cimitero del Verano, a Roma, si sono riuniti i membri del movimento neofascista Avanguardia Nazionale insieme a Forza Nuova e Fiamme Nere, per commemorare "tutti i camerati assassinati sulla via dell'onore", e in particolare le vittime della strage avvenuta il 7 gennaio del 1978, in via Acca Larentia, davanti la sede del Movimento Sociale Italiano: due giovani attivisti del Fronte della Gioventù caddero uccisi in un agguato di stampo politico.

L' Espresso ha denunciato l'aggressione subita da due suoi giornalisti, presi a calci e pugni, presenti al cimitero per documentare la manifestazione.

"Solidarietà all'Espresso, al giornalista Federico Marconi e al fotografo Paolo Marchetti aggrediti a Roma da fascisti di Avanguardia Nazionale e Forza Nuova. Ministro Salvini adesso attendiamo condanna e punizione squadristi. #primaigiornalisti". Così Gianni Cuperlo

"Nessuno può tacere davanti alla vergognosa aggressione squadrista dei due inviati dell'Espresso, Marconi e Marchetti accaduta stamane al Cimitero del Verano". Lo afferma Arturo Scotto di Articolo Uno - Mdp. "Ci troviamo davanti a una escalation di intolleranza da parte di gruppetti neofascisti soprattutto a Roma che mirano a intimidire la stampa democratica.

Serve una risposta unitaria da parte di tutti partiti presenti in Parlamento- aggiunge Scotto- di condanna rispetto alla violenza crescente dell'estrema destra nei confronti di giornalisti, attivisti, migranti. Ed allo stesso tempo una scelta chiara da parte del Governo e, in particolare, del Viminale: la Costituzione e leggi della Repubblica italiana vietano la ricostruzione del partito Fascista. Le formazioni politiche che si ispirano chiaramente al ventennio vanno sciolte. Ci aspettiamo atti che vadano in questa direzione. Subito", conclude Scotto. (Com/Pol/ Dire) 


ARTICOLI CORRELATI
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
"E' degno del peggior giornalismo. Quello che non racconta la verità dei fatti, ma getta solo fango per screditare l'Amministrazione di Roma"
Marcello (nome di fantasia) racconta la sua storia a Radio Cusano Campus
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
4
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]