ALLA GOGNA, PLEASE
Abissi di idiozia: turista USA tenta di rubare un frammento del Colosseo
Per fortuna è stato subito beccato. Ma ci vorrebbe una pena esemplare che scoraggi chiunque altro dal provarci

Quattro righe di cronaca: i Carabinieri, in servizio di vigilanza al Colosseo hanno beccato un turista americano di 36 anni che aveva staccato un pezzettino di muro. L’uomo (il cretino) è stato denunciato per danneggiamento aggravato e impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo stato.

Domande aggiuntive: è un cretino standard, della cui esistenza non bisogna sorprendersi, oppure è qualcosa di peggio, su cui vale la pena di riflettere più a fondo? La risposta – a sorpresa? – è un doppio sì. Questo individuo è un “cretino standard” e proprio per questo vale la pena di rifletterci più a fondo.

A modo suo, infatti, si tratta di un tipico esempio di consumismo. Ossia di esibizionismo attraverso gli oggetti. Ovviamente il consumista “regolare” non ruba, ma il fatto che paghi per i suoi giocherelli lo mette al riparo solo dalle leggi penali. Non dai giudizi di valore.

“Guardate, my friends: un frammento del Colosseo!”

Cosa contava di fare con quel frammento di laterizio, lo  sgraffignatore statunitense? Non c’è dubbio: vantarsi di averlo. Lui sì e gli altri no. Ammesso che gli credessero sulla parola – non essendoci un marchietto stampigliato ad attestarne con certezza l’origine – avrebbe mosso ondate di invidia. Mica una volta sola. Sempre. In tutte le occasioni in cui avesse tirato fuori il suo piccolo-grande bottino e lo avesse mostrato.

Un successo assicurato e da ripetere all’infinito. A meno che, ma non è molto probabile, tra i conoscenti del cretino-standard ci fosse pure qualche persona con un po’ di cervello. E un po’ di etica.

Non necessariamente moltissima: giusto un pezzettino che fosse grande, almeno, quanto la scaglietta di Colosseo rimossa indebitamente.

Leggi anche:

Raggi: se una cosa è giusta ci vuole “il coraggio di essere impopolari”

Roma. Dossier vigili e metro a rischio chiusura: un polverone mediatico?

Emergenza rifiuti: sì dell’Abruzzo per il 2019, ma con dei limiti


ARTICOLI CORRELATI
I Carabinieri della Stazione di Frascati hanno scoperto un’attività di riciclaggio di veicoli rubati e hanno arrestato tre persone
Un turista americano 50enne, a Roma con la famiglia, camminava lungo il primo piano del monumento quando si è sentito male
Un ragazzo di 22 anni ruba un'auto, e nella fuga sperona una volante della polizia
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
La sedicenne è deceduta nella notte tra sabato e domenica all'ospedale Vannini dopo un malore dovuto a una crisi allergica
2
La ragazza, entrata nel locale, aveva chiesto al titolare di poter usufruire del bagno
3
Doppio guasto nell'impianto di teleriscaldamento, prima a piazza Misserville e poi a via Pasquino Borghi

4
Agitazioni indette da Usb e Orsa. Servizio garantito da inizio servizio alle 8,30 e dalle 17 alle 20

5
Nel fiume Aniene confluivano anche gli scarichi dei bagni
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]