GIUNTE A CONFRONTO
Pd Roma, dossier metà mandato Raggi: Poche delibere e metà sono nomine
Le spese di staff e consulenze ad assessorati e Giunte salgono costantemente, dall'8% speso nel 2016 al 39% del 2017 fino al 53% del 2018

È un calo drastico della produzione amministrativa del Campidoglio quello che emerge dai dati presentati oggi dal gruppo del Pd in Assemblea capitolina, che a due anni e mezzo dall'insediamento della Giunta M5S della sindaca Virginia Raggi ha confezionato un dossier di confronto di metà mandato con le amministrazioni di Ignazio Marino e Gianni Alemanno: 668 delibere di Giunta in 30 mesi di cui il 54% atti dovuti e 135 (più del 20%) per l'assunzione di personale, contro le 920 prodotte dall'amministrazione Marino (che di mesi ne durò solo 28) e le 1.189 approvate da quella Alemanno.

Stesso discorso per le ordinanze sindacali: Raggi ne ha firmate 564, di cui 318 per nomine e deleghe, contro le 695 di Marino e le 737 di Alemanno. Nel dossier, presentato oggi a via del Tritone dai consiglieri dem capitolini, guidati dal capogruppo Giulio Pelonzi e dal segretario romano Andrea Casu, si legge come le spese per staff e consulenze della Giunta siano lievitate negli anni: da poco piu' di 700mila euro nel 2016 a circa 3,5 milioni di euro nel 2017 per attestarsi ai quasi 5 milioni di quest'anno.

Capitolo Assemblea capitolina: nei primi 30 mesi di amministrazione Raggi l'Aula ha approvato più atti delle due consiliature precedenti, 432 contro i 226 dei tempi di Marino e le 308 di quelli di Alemanno, ma il 62% dei provvedimenti nell'era Raggi riguardano debiti fuori bilancio (245 contro i 50 di Marino e i 6 di Alemanno) e variazioni (24 a fronte delle 6 di Marino e delle 5 di Alemanno): 269 contro 163 delibere 'ordinarie'.

Oggi, ha detto Pelonzi, "lanciamo il grido d'allarme dei romani che vedono la Capitale toccare il fondo, lo dicono tutti gli indicatori da quelli del Sole 24 Ore fino a Camera di commercio e Anci che danno in rosso la crescita economica e del settore edilizio. La Giunta Raggi dopo 30 mesi ha dimostrato di non saper gestire il presente, a partire dalla macchina amministrativa, e di negare il futuro alla città, come si vede dalla produzione di delibere e ordinanze del sindaco.

Gli atti di governo della Giunta calano a 668 delibere, Marino nei suoi 28 mesi ne aveva fatte 920 e Alemanno 1.189, mentre l'Aula, se togliamo i debiti fuori bilancio che sono atti dovuti e le variazioni, ha prodotto 163 delibere contro le 297 di Alemanno e le 170 di Marino, mentre per quanto riguarda le ordinanze sono 564 quelle di Raggi contro le 700 di Marino e le 737 di Alemanno.

E dei pochi atti prodotti - ha sottolineato il capogruppo Pd - il 60% riguarda il personale e il Gabinetto del sindaco: mentre calano gli atti di governo, quindi, salgono gli atti legati al 'poltronificio'. Le spese di staff e consulenze ad assessorati e Giunte comunale e municipali e di tutti gli organi di servizio salgono costantemente, dall'8% del totale di oggi (oltre 9 milioni) speso nel 2016 al 39% del 2017, fino al 53% del 2018.

Non si governa Roma ma ci si concentra molto ad occupare le poltrone, con una grande incapacità e mancanza di voglia di ascoltare la città, le categorie e i problemi: oggi erano i pullman turistici, la scorsa settimana i lavoratori della Multiservizi, quella prima le associazioni per l'emergenza abitativa". Per tutto questo, ha spiegato Pelonzi, "facciamo un appello a tutte le forze progressiste civiche e politiche, non solo partiti ma comitati di quartiere e associazioni di categoria, per non spegnere ma dare forza a quella flebile fiammella di speranza dei romani affinché la Capitale non venga più dipinta come una città decadente, incapace di risollevarsi e alla periferia del progresso e dello sviluppo.

Nel nuovo anno lanciamo un percorso per l'individuazione di 10 punti per risollevare la città legati alle 10 tematiche e settori principali che illustriamo oggi, tra cui urbanistica, ambiente e rifiuti, trasporti e infrastrutture, produttività e sviluppo, sociale e cultura.

Da gennaio busseremo alle porte dei cittadini dicendo loro 'studiate con noi' i 10 passi per risollevare la città e 'dateci la forza' per portarli in Campidoglio affinché l'amministrazione li accetti, li metta in campo e inverta questa tendenza, altrimenti facciano un atto d'amore e lascino spazio a chi ama la città e vuole risollevarla".

 

 


ARTICOLI CORRELATI
"Ecco i voti dell’Agenzia per la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale: Alemanno 6,12 - Marino 5,24"
"La situazione di caos a Roma sul settore dei rifiuti è dovuta a una carenza di pianificazione, che compete all'assessorato"
"Raggi lascia stare i bandi, non ti occupare delle cose che funzionano pensa a fare il tuo dovere e a sistemare le strade di Roma dissestate"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Il piano prevede la sperimentazione di strisce pedonali con led, nuova segnaletica e nuovi semafori e il prolungamento dell'isola pedonale dov'è la fermata bus
2
Esponenti del Pd romano come Giachetti, saranno presenti in alcune piazze della Capitale per raccogliere firme per il referendum sulla privatizzazione dell'Atac
3
Sblocco del turn over che coinvolgerà nel triennio 2018/2020 circa 400 unità di personale, che andranno a rimpiazzare le altrettante in uscita per pensionamento
4
"Lo abbiamo fatto minimizzando i costi: abbiamo investito 2 milioni di euro contro i 15 milioni spesi nel febbraio 2012 dall'amministrazione Alemanno"
5
La candidatura arriva il giorno del suo compleanno, l'ex sindaco di Roma oggi compie 61 anni ed è l'unico che potrebbe infastidire gli avversari
1
La sindaca su Facebook: "Ama sta lavorando affinché tutte le criticità che si sono verificate si risolvano rapidamente. Stiamo vigilando e non ci fermeremo"
2
L'assessora alla Città in movimento: "Un sistema di trasporto sostenibile, a basso impatto ambientale, per migliorare la qualità della vita di tanti cittadini, lavoratori e studenti che usano ogni giorno i mezzi di trasporto pubblico"
3
"Quando un insediamento va smantellato, a chi lascia do una cifra, dopodiché hai sei mesi di tempo per presentare una soluzione"
4
"La Destra ha la faccia tosta di inventare la bufala secondo la quale vogliamo dare un reddito di sei mesi agli abitanti dei campi"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]