ATTI INTIMIDATORI
Roma, Torre Angela: Bulli non pagano e minacciano di morte i negozianti
Da circa un anno, la coppia faceva visita quotidianamente in un bar, dove consumavano birre, altro e sigarette senza mai pagare

A seguito di una complessa attività investigativa, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno arrestato due romani di 33 e 34 anni, nullafacenti e con precedenti penali, in esecuzione di un'ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Roma, per i reati di estorsione e rapina aggravata in concorso, commessi nel quartiere di Torre Angela dall'inizio dell'anno.

L'attività investigativa dei Carabinieri è stata avviata circa un mese fa, a seguito delle denunce formalizzate da alcuni esercenti del quartiere Torre Angela che da diverso tempo erano vittime di estorsioni da parte di due uomini romani, in cui hanno raccontato ai Carabinieri che i due, da diverso tempo erano soliti far visita ai loro esercizi commerciali, situati in via di Torrenova.

In particolare, da circa un anno, la coppia faceva visita quotidianamente in un bar, dove consumavano birre o prodotti di vario genere, come sigarette senza mai pagare e minacciando di morte sia la titolare che il figlio, o di incendiare il locale quando questi ultimi si permettevano di chiedere i soldi. Spesso importunavano anche la clientela a cui chiedevano soldi.

In un esercizio commerciale i due, sempre quotidianamente e in tarda serata, si recavano impossessandosi di birre o altra merce senza mai pagare. Anche in questo caso quando la vittima richiedeva il pagamento del conto della merce, i due, oltre a minacciarla di morte, si vantavano di essere i padroni e di poter fare quello che volevano, che le 'guardie' non gli potevano fare nulla perché già "le avevano menate".

Un'altra vittima ha riferito, invece, che da circa un mese i due avevano iniziato a fargli visita ed era stato costretto sotto minaccia a consegnare la somma contante di 40 euro. Addirittura uno dei due si spacciava per nipote di un noto boss mafioso siciliano, ancora latitante, detto 'U siccu'. A corredo delle denunce, le vittime hanno anche fornito dei filmati che ritraevano i due all'interno dei loro locali. Successivamente, a seguito dell'individuazione fotografica, le vittime hanno riconosciuto, senza ombra di dubbio, i due quali autori delle azioni criminali.

Tutta l'attività operativa svolta dai Carabinieri è stata trasmessa con una informativa all'Autorità Giudiziaria che ha concordato pienamente le risultanze investigativa raccolte, grazie alle quali è stata richiesta e ottenuta l'ordinanza che ha disposto l'arresto e la custodia nel carcere di Rebibbia dei due malviventi. (Comunicati/ Dire)


ARTICOLI CORRELATI
Un polacco e un romeno di 16 e 17 anni accerchiavano e picchiavano i coetanei in zona Cornelia
A scatenare l’ira degli aggressori è stato un lieve tamponamento tra la loro auto e quella della vittima, che li seguiva lungo la strada
La disavventura vissuta da un tassista, dopo che una donna aveva chiesto di essere portata in farmacia per acquistare dei farmaci per il figlio
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
"Parteciperemo ai funerali di Fabrizio come nel nostro stile, in assoluto silenzio, rispetto e compostezza. Onoreremo così il volere dei familiari" scrivono in un comunicato diffuso in rete gli Irriducibili Lazio
Data di pubblicazione: 2019-08-19 00:17:56
1
"L'autista della linea 716 che la mattina del 16 agosto ha tentato di impedire l'ingresso nel bus a una persona di colore non può rimanere al suo posto"
Data di pubblicazione: 2019-08-18 23:33:36
2
"Parteciperemo ai funerali di Fabrizio come nel nostro stile, in assoluto silenzio, rispetto e compostezza. Onoreremo così il volere dei familiari" scrivono in un comunicato diffuso in rete gli Irriducibili Lazio
Data di pubblicazione: 2019-08-19 00:17:56
1
Il fatto drammatico è avvenuto questa sera in via Lemonia, nel Parco degli Acquedotti. Sarà la direzione Antimafia a indagare sull'omicidio
Data di pubblicazione: 2019-08-07 20:01:51
2
In un altro esercizio denunciati il titolare per frode in commercio e un addetto alla sicurezza perché in possesso di un manganello telescopico
Data di pubblicazione: 2019-08-03 16:22:55
3
La demolizione della Tangenziale è solo un tassello del grande disegno di trasformazione dell'area intorno alla stazione Tiburtina. Ecco come cambierà
Data di pubblicazione: 2019-08-05 15:25:44
4
Apre i battenti la spiaggia sul lungotevere Dante, voluta dalla Raggi
Data di pubblicazione: 2019-08-03 18:09:39
5
"La maleducazione, l'arroganza, la disinformazione riguarda proprio tutti. Al 118 abbiamo la possibilità di toccarla con mano ad ogni soccorso"
Data di pubblicazione: 2019-08-11 22:03:53
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]