INTELLIGENZA ARTIFICIALE
Uninettuno: Regolamentare il mondo interconnesso in cui viviamo
Norme per regolare Blockchain, intelligenza artificiale, criptovalute e IoT: cosa succede in Italia e all’estero

Regolamentare il mondo globalizzato e interconnesso in cui viviamo, per limitare i danni di un cattivo uso della tecnologia e tutelare i cittadini: è questo lo spunto di riflessione – lanciato in apertura dal Rettore dell'Università Telematica Internazionale UNINETTUNO, prof. Maria Amata Garito – che ha dato il via al nuovo Digital Talk UNINETTUNO dedicato al “Diritto della Blockchain e dell’intelligenza artificiale”, che si è svolto lunedì 29 Ottobre, nell’Aula Multimediale dell’Ateneo.

Ospiti dell’evento, Fulvio Sarzana di S. Ippolito, professore UNINETTUNO in “Diritto dell’amministrazione digitale” e Massimiliano Nicotra, membro del Centro Ricerche Economiche e Giuridiche dell’Università Tor Vergata di Roma, che hanno presentato i risultati del lavoro di ricerca raccolti nel libro, scritto a quattro mani, che ha dato il nome al Digital Talk. Il volume si confronta con quella che è stata chiamata la “Internet 3.0”, approfondendone i singoli aspetti normativi e contrattuali con un linguaggio chiaro e riportando il confronto con le strategie, in materia di blockchain e intelligenza artificiale, adottate in vari paesi del mondo.

“Una mente non umana è oggetto di diritto?”: è con questo interrogativo che il prof. Sarzana ha sottolineato l’esigenza di cambiare approccio normativo. “La regolamentazione va cambiata: dal 2045 l’Intelligenza artificiale supererà quella umana, occorre dunque cominciare a pensare a parametri diversi che tengano conto della responsabilità della persona elettronica”. “Dalla fine del 2017 – prosegue Sarzana – in moltissimi Paesi del mondo si sta assistendo a una corsa alla regolamentazione dell’Intelligenza artificiale, lo testimoniano anche i numerosi annunci relativi alla costituzione di gruppi di lavoro e alla presentazione di proposte di legge volte a disciplinare la materia.  A questo proposito, anche in Italia si sta lavorando a un piano di governo” che dovrebbe indicare la strada da seguire nei prossimi mesi.

Si è ancora, però, lontani da una normativa che tuteli diritti e libertà dei cittadini: la cosiddetta “tirannia dell’algoritmo” è ancora una minaccia a livello globale. “Trovare un minimo comune denominatore tra le leggi dei vari Paesi è molto difficile, inoltre c’è il rischio che troppe norme blocchino l’innovazione”. Da qui, l’esigenza di creare un gruppo di lavoro che, secondo il Rettore Garito, proponga idee e spunti di riflessione che siano in grado di avvicinare il mondo della politica a questi temi. Regolamentare, quindi, il mondo globalizzato e interconnesso in cui viviamo, non per bloccarlo ma per fondarlo su nuovi valori che tengano conto dei diritti dei cittadini e del valore della democrazia.

 

Leggi anche:

Roma, Allerta meteo arancione dalle prime ore di domani per 24/36 ore

Caso Emanuela Orlandi, Le ossa ritrovate sarebbero di una donna

 

 


ARTICOLI CORRELATI
Le sfide e le opportunità del Giornalismo 4.0. Ne parlano cinque firme di spicco al Digital Talks Uninettuno
I PIU' LETTI IN CULTURA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Rivive nei club di lettura al femminile il piacere della condivisione delle parole e del tempo
2
Ci scrive uno degli alunni della V elementare nella quale insegnava il maestro Alberto Manzi
3
Presentato ieri presso la libreria Feltrinelli a San Giovanni, con Filippo Roma, Paolo Calabresi e Ilary Blasi
4
Presentazione a Roma del nuovo e atteso libro di Ricardo Reyes Castillo

5
Tic Edizioni, una casa editrice indipendente, ha disegnato una mappa immaginaria della metro
1
Negli occhi di un bambino di provincia, il ricordo di una capitale bella, ottimista, accogliente, tranquilla e bonacciona, che oggi non riconosco più
2
Nell'opposizione a una semplificazione burocratica ci sono molti luoghi comuni da sfatare
3
Il Ministro degli Interni propone di introdurre il grembiule nella scuola elementare. In molti casi c’è già. Il problema è la scuola, non il grembiule
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@romait.it

[ versione mobile ]