CRONACA
Trovati resti umani. Potrebbe riaprirsi il caso Emanuela Orlandi?
Durante lavori di ristrutturazione, trovate ossa umane in un seminterrato di alcuni locali della sede della Nunziatura apostolica di Roma

Potrebbe riaprirsi il caso Emanuela Orlandi? Forse presto per dirlo. Di certo c’è che sono in corso indagini sul ritrovamento, avvenuto lunedì 29 ottobre durante i lavori di ristrutturazione, di alcune ossa in un seminterrato di locali della sede della Nunziatura apostolica di via Po, a Roma. Lo ha reso noto nella serata di ieri la sala stampa della Santa Sede.

Il Vaticano sta indagando su queste ossa, per ora non è stato possibile capire se appartengano ad una sola persona, ma le indagini si svolgono in collaborazione con la magistratura italiana. La Procura di Roma, che indaga per omicidio, ha disposto alcuni accertamenti, in primis genetici per capire se le ossa possano essere compatibili con il dna di Emanuela Orlandi. In particolare si stanno facendo delle analisi comparative, a partire da denti e cranio. Potrebbe trattarsi anche di Mirella Gregori, un’altra ragazzina il cui corpo non è mai stato ritrovato.

Emanuela Orlandi sparì nel nulla il 22 giugno 1983. (Ag. Dire)

 

Leggi anche:

Emanuela Orlandi, "La verità sta in cielo" dice Papa Francesco, lui sa

Roma, Vaticano, Caso Emanuela Orlandi: Un documento riaprirebbe il caso

Fiaccolata per Emanuela Orlandi 30 anni dopo


ARTICOLI CORRELATI
Si tratta di una parte di cranio e di una mandibola. Pietro Orlandi: "Vogliamo capire chi per primo ha associato questa vicenda a quella di mia sorella"
Laura Sgrò, legale della famiglia Orlandi: "Il bollettino emesso ieri sera dalla Santa Sede fornisce poche informazioni"
"La verità sta in cielo" come ha detto Papa Francesco, facendoci capire che loro sanno che Emanuela è in cielo
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
1
"È stato un assalto pieno di violenza, che non riusciamo a comprendere, noi non abbiamo nemmeno risposto alle loro provocazioni"
1
"Un parco immerso nel verde, animato da creature magiche, dove i sogni e i desideri dei bambini possono prendere forma e colore"
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Al via l'operazione 'Andate piano'. Cambiano anche i limiti di velocità
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
"Per garantire una scuola ed una casa a tutti i bambini, le famiglie Rom hanno deciso oggi di rientrare nel Camping River"
Romait.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°6/14 del 18/04/2014

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@romait.it

[ versione mobile ]